Petrachi replica a Cairo: "La mia lealtà non si discute"

Il ds granata amareggiato per le critiche che solo ieri il presidente avewva avanzato sui presunti contatti con la Roma
24.04.2019 21:47 di Federico Danesi   Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Petrachi replica a Cairo: "La mia lealtà non si discute"

“Dopo dieci anni di rapporto professionale con il Torino, non credo sia giusto mettere in discussione la mia lealtà e la mia professionalità. Trovo quindi ingiuste le dichiarazioni del presidente Cairo e avrei preferito un chiarimento di persona”. Comincia così lo sfogo di Gianluca Petrachi che ha affidato all'Ansa il suo pensiero dopo le parole del presidente Cairo che solo 24 ore prima aveva criticato apertamente i possibili contatti del ds granata con la Roma. Petrachi non ci sta e si difende: “Il rapporto fra il presidente e un suo dirigente deve essere fondato sulla fiducia reciproca e il rispetto per i ruoli. Non capisco in che modo potrebbe concretizzarsi tale conflitto di interessi e l'eventuale avvicinamento di un'altra società è semplicemente la prova che il lavoro svolto sia stato di primo livello e il 'mio' presidente ne dovrebbe solo essere orgoglioso. Mi dispiace constatare, che forse è il presidente Cairo che non ha più fiducia nei miei confronti”.