Athletic - Torino, le pagelle. Una notte da sogno per scrivere la storia

26.02.2015 22:38 di Matteo Maero Twitter:    vedi letture
Athletic - Torino, le pagelle. Una notte da sogno per scrivere la storia
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Padelli 7: Blindato. Due gol subiti con davvero poche colpe: l'estremo difensore valtellinese gestisce la difesa con grande sicurezza, tenendo conto anche delle capacità. La prestazione di grande personalità lo legittima ancora di più tra i pali granata.

 

Glik 7: Baluardo. Da vero capitano, infonde sicurezza al reparto senza mai andare in difficoltà. Il Bilbao è temibile, ma da lì non si passa.

Maksimovic 7: Completo. Sbaglia, ma risolve. Difende, ma imposta. Non manca nulla nella prestazione del difensore serbo, che è indubbiamente uno dei migliori del reparto offensivo.

Moretti 6,5: Vegliardo. Il più esperto del reparto è sempre all'occhio, attento a compiere interventi sempre precisi e puntuali. Soffre, ma non è una novità, Inaki Williams, che però sta volta riesce a limitare.

 

Darmian 8,5: Europeo. Perdonateci il voto "altissimo", ma non può che essere meritato. Darmian è il migliore tra i migliori in campo: riesce a dominare la fascia destra con grande atleticità, dando movimento, velocità e concretezza all'azione. Inoltre, è suo l'assist per l'1-2 a due di Maxi Lopez. Tuttavia, il Bilbao pareggia e allora risale in cattedra, questa volta come marcatore: splendido il suo fulminante diagonale. 

Gazzi 7: Oltre l'ostacolo. Dopo il mezzo pasticcio dell'andata, un riscatto che ha dell'incredibile. Il centrocampo funziona stupendamente, e dal punto di vista della quantità è soprattutto merito suo. Quando c'è da "pestare" non si sottrae, quando invece c'è da chiudere riesce a farlo con personalità.

Vives 7: Mezzala operaia. Apre idealmente le marcature, procurandosi il rigore che poi trasformerà Quagliarella. Il suo è un lavoro semplice ma onesto, senza picchi ma nemmeno sprofondi.

El Kaddouri 7: Spaziale. È diventato lontano parente dell'indolente centrocampista di inizio anno.Spazia con grinta su tutto il fronte offensivo fornendo suggerimenti alle punte e non solo. Serve un assist con il contagiri per Darmian, che il legnanese non ha difficoltà ad insaccare. (84' Farnerud 6,5)

Molinaro 6,5: Ininfluente. Non tragga in inganno l'aggettivo: l'apporto di Molinaro sulla partita è stato convincente. Tuttavia pesa sulla valutazione finale l'errore marchiano sul gol di Iraola, assai evitabile sebbene, appunto, ininfluente. Per fortuna.

 

Quagliarella 6,5: Variabile. Già dalle prime battute sembra in palla, mostrandosi spesso e volentieri in avanti. Trasforma (con qualche brivido) il rigore dell'1-0, andando vicinissimo al gol poco dopo. (73' Martinez 5,5)

Maxi Lopez 7: Sciagurato. Così come il suo "collega" d'antan Egidio Calloni sbaglia più di un'occasione facile a tu per tu con l'incerto Herreirin. Tuttavia, la sua incornata in rete a fine del primo tempo ha l'utilità fondamentale di spezzare la horra vizcaina dopo il gol di Iraola: questo, insieme al lavoro utilissimo in fase offensiva, vale più di ogni occasione perduta.