Wikipedia dà per fatto il passaggio di Cigarini in granata

Il Torino potrebbe aver trovato l’uomo giusto per il centrocampo.
20.06.2015 11:58 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Elena Rossin per TorinoGranata.it
Wikipedia dà per fatto il passaggio di Cigarini in granata
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

“Luca Cigarini (Montecchio Emilia, 20 giugno 1986) è un calciatore italiano, centrocampista del [Torino F.C.|Torino]]”. Questo (copia-incolla effettuato alle 11 e 44 di oggi, ndr) è quello che si legge su Cigarini andando su Wikipedia. Vero o falso al momento non è dato saperlo, ma nelle prossime ore si capirà, con smentite o conferme, se Luca è passato dall’Atalanta al Torino. Che il giocatore da tempo sia nelle mire del club granata è un dato di fatto.  Avvolgendo per un attimo il nastro si può cercare di capire quanto possa essere veritiera la notizia.

 

 

Valdifiori si è accasato al Napoli così è terminata la telenovela su clausole, non clausole e quant’altro e anche per il Torino c’è più chiarezza, infatti, adesso sa che non potrà ottenere l’ex giocatore dell’Empoli. Sfumato il centrocampista che era in cima alla lista dei desiderata granata Cairo e Petrachi devono virare con decisione su altri profili. Tanto per essere chiari, se Valdifiori non fosse stato la prima scelta per il centrocampo Petrachi giovedì, due giorni fa, non si sarebbe sbilanciato a dire ai microfoni di Sky: “Valdifiori ci piace, siamo stati i primi a contattarlo. Ci eravamo portati avanti parlando anche con l’Empoli, ma poi Sarri è andato al Napoli …. Dove giocherà Valdifiori? Ora è difficile dirlo - aveva proseguito Petrachi - noi abbiamo fatto un’offerta importante, se arrivasse sarebbe il giocatore più pagato dell’era Cairo-Petrachi. Il Napoli ha un fatturato diverso da quello del Torino. Noi abbiamo fatto l’offerta all’Empoli e preso accordi verbali con il procuratore ed il ragazzo, che si è dimostrato serio e professionale. Poi il calciomercato riserva sempre sorprese. Visite mediche domani (venerdì, ndr) a Torino? Non si può mai escludere nulla”.

 

Per il ruolo di “cervello” della manovra del Torino restano, o forse restavano, in cima alla lista i nomi di Cigarini e Jorginho, i due non hanno identiche caratteristiche e neppure la stessa età, però possono rientrare nel profilo che serve a Ventura per dare ordine al gioco sia in fase difensiva sia in quella offensiva. Cigarini ha più esperienza e lo dimostrano i ventinove anni e la militanza prima nelle giovanili del Parma e poi nella Sambenedettese, nel Parma, nell’Atalanta, nel Napoli, nel Siviglia e ancora nell’Atalanta, senza scordare la trafila con le maglie della Nazionale, dall’Under 18 a quella maggiore. Sempre su Wikipedia alla voce caratteristiche tecniche si legge: “Il suo ruolo è quello di regista ma si adatta anche come centrocampista centrale. Cigarini è un costruttore di gioco, apprezzato per le sue doti tecniche, come la precisione nel lancio e nel passaggio. La sua intelligenza in fase di impostazione di gioco gli è valsa l’appellativo di “il Professore”, coniato da Cesare Prandelli, all’epoca in cui questi era allenatore del Parma e Cigarini militava nella Primavera dei ducali”. La descrizione delle caratteristiche non si discosta dalla realtà. Se sarà lui il cervello del centrocampo granata un altro tassello è stato posizionato.