Toro, il numero di italiani in rosa è da record in Serie A

Ben tredici giocatori sui 28 del gruppo di Mazzarri sono nostrani e tra le grandi solo la Roma ha scelto questa filosofia in controtendenza
05.09.2019 13:29 di Federico Danesi   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Toro, il numero di italiani in rosa è da record in Serie A

A bocce ferme, una ulteriore considerazione sulla rosa del Toro raffrontata a quella di altri club della Serie A si può fare. Ancora una volta i granata sono in controtendenza rispetto alla massa, ma questo è un segnale che Roberto Mancini gradirà molto. Perché su 28 giocatori della rosa depositata in Lega ben 13 sono italiani.

Anzi, se Walter Mazzarri volesse, potrebbe mandare in campo un undici titolare quasi esclusivamente nostrano, fatta eccezione per un paio di ruoli come il terzo centrale difensivo (ma nel caso, spostiamo De Silvestri e si risolve). Prendete il tridente: Verdi con Belotti e Zaza, sembra già quasi scritto. Con Parigini che è rimasto, con Millico che è rimasto, con Edera che è rimasto pure lui. Gli ultimi tre sono prodotti del vivaio, come in parte anche Bonifazi, come Buongiorno, come tutti quelli che sono usciti dalle cure di Longo e Coppitelli nelle ultime stagioni.

Come il Toro fra le big? Solo la Roma e forse non è un caso visto chi adesso cura il mercato giallorosso. Nove gli italiani in rosa. quasi tutti potenziali titolari, da Florenzi a Zaniolo passando per Zappacosta, Spinazzola e Pellegrini. Tutto il contrario, ad esempio in casa Juventu e Inter. Sarri ha come titolari Bonucci e ChuiellinI (quindi ora solo il primo) e per il resto pesca nella legione straniera. Come Conte, come Ancelotti ma questa non è certo una novita. A fine maggio capiremo quale filosofia abbia pagato di più.