Finale thriller per Ilic. Intanto Juric coccola gli 'acquisti fatti in casa'

25.01.2023 09:30 di Emanuele Pastorella   vedi letture
Finale thriller per Ilic. Intanto Juric coccola gli 'acquisti fatti in casa'
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Da oggi parte ufficialmente il conto alla rovescia, manca esattamente una settimana alla chiusura del calciomercato invernale. Ivan Juric continua ad aspettare rinforzi, la questione Ilic si sta trasformando a tutti gli effetti in un thriller. Prima del week-end il Toro pensava di averlo in pugno, domenica si è inserito prepotentemente il Marsiglia, ora si attende la decisione definitiva del calciatore: la bilancia sembra pendere verso i francesi, i granata sperano in un ultimo e clamoroso ripensamento. Si deciderà sul filo di lana, mentre al Filadelfia ci si gode gli acquisti fatti in casa.

In rampa di lancio
La sfida di Firenze ha consegnato al tecnico due alternative importanti: da una parte Adopo, dall’altra Seck. In più, dovrebbe essere la settimana del ritorno in gruppo di Pellegri, assente dal 6 novembre scorso e vittima di altri guai muscolari dai quali sta finalmente guarendo. Juric si ritrova con un centrocampista e due attaccanti, per la seconda parte di stagione ci sono delle alternative in più. Adopo ha superato Linetty nelle gerarchie e ha superato l’esame al Franchi: dopo il gol da eroe negli ottavi di finale di coppa Italia contro il Milan, il canterano ha stupito tutti contro i viola per personalità e fisicità. La sorpresa ancor più bella e gradita, però, è stato proprio Seck. Aveva quasi le valigie pronte per la Sardegna e per il Cagliari ma ora il suo destino potrebbe cambiare, con l’esperimento riuscito che merita di essere riproposto. Un gol annullato e una traversa clamorosa, oltre a tanti movimenti da punta che sa attaccare bene la profondità: il ventunenne arrivato dalla Spal un anno fa prova a candidarsi come attaccante del futuro, anche se pure per lui vale il discorso della scarsa incisività. Nelle stagioni durante le quali ha giocato con maggiore continuità, in serie D con il Sasso Marconi e in Primavera con gli spallini, ha segnato nove gol totali in una cinquantina di presenze, ma ha ancora ampi margini di miglioramento. Ora in via Arcivescovado sono in corso valutazioni per capire se la coppia Pellegri-Seck possa reggere l’urto per tutta la seconda parte di campionato, con Sanabria che rimane sempre in odore di partenza. Ma nell’ultima settimana di trattative può ancora capitare di tutto, con Juric che continua ad aspettarsi qualche innesto.