Esercitazioni tattiche. Rincon si è allenato con i compagni

Baselli e Lukic ancora a guardare i compagni. Assente Berenguer.
20.07.2018 18:17 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Dall'inviata a Bormio Elena Rossin
Andrea Belotti
TUTTOmercatoWEB.com
Andrea Belotti
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

I temporali e la pioggia battente, che a più riprese si sono abbattuti su Bormio, hanno fatto ritardare l’inizio dell’allenamento pomeridiano. I giocatori che erano al campo sono stati dentro lo spogliatoio fino alle 17 quando le precipitazioni si sono placate per poi riprendere subito dopo a scrosci.
Il lavoro ha visto Rincon fare tutto il programma, quindi, l’essere stato fermo questa mattina era solo precauzionale, magari dovuto a un lieve affaticamento. Baselli e Lukic, invece, si sono limitati a guardare i compagni stando seduti in una delle due panchine a bordo campo, mentre Berenguer non si è visto al campo, è probabile che la forma influenzale che l’ha colpito sia particolarmente forte visto che Ichazo l’aveva superata in un giorno. L’allenamento dopo il riscaldamento è proseguito con esercitazioni tattiche. Due formazioni che si alternavano a provare gli schemi e una sola porta utilizzata con Sirigu e Rosati che si avvicendavano tra i pali. A seguire una partitella a campo ridotto e sempre a una sola porta presidiata da Rosati. Una formazione senza portiere era composta da Rosati, Moretti, N’Koulou, Izzo, Parigini, Meïté, Rincon, De Silvestri, Kone, Belotti e Iago Falque e disposta 3-4-3 e l’altra da Ferigra, Bianchi, Bremer, Ansaldi, Valdifiori, Adopo, Acquah, Gilli, Edera e Butic e schierata con il 3-5-2. Nel frattempo Ichazo, Sirigu, Buongiorno e Aramu hanno lavorato a parte. Dopo un brevissima pausa è ripresa la partitella. Finita la prima partitella ne è iniziata subito un’altra con Ichazo in porta per la squadra di Belotti e Sirigu per quella di Ansaldi. Due bei gol uno di Belotti, controllo e tiro d’esterno, e l’altro di Meïté, destro all’incrocio dei pali, hanno strappato l’applauso dei tifosi presenti. Finita la seconda partitella tutti sotto la doccia, solo Edera e Ansaldi hanno continuato a lavorare ancora un po’ correndo sul campo mentre Belotti, Damascan, Parigini e Sirigu facevano a gara a chi calciava il pallone più lontano.

Domani mattina altra sessione d’allenamento e al pomeriggio alle 17 l’amichevole con la Pro Patria neopromossa in serie C.