Champions League, che partita a Manchester. Gli Spurs perdono, ma si qualificano

17.04.2019 23:19 di Alex Bembi   Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Champions League, che partita a Manchester. Gli Spurs perdono, ma si qualificano

Una partita da infarto quella dell'Etihad, ma di quelle capaci di riconciliare con il giuoco del calcio. Il Tottenham esce sconfitto da Manchester, ma grazie ai gol segnati in trasferta passa il turno e si qualifica per le semifinali di Champions League. Succede di tutto in una gara bellissima. Già al quarto minuto Sterling sblocca la gara, ma un super Son la ribalta con un uno-due che stenderebbe un elefante. Invece i citizen non si perdono d'animo e Bernardo Silva prima e ancora Sterling dopo fanno 3 a 2. E sono passati appena 20 minuti. 

Nella ripresa dopo un forcing esasperato è Aguero che insacca un gol fondamentale, quello del 4-2 che vorrebbe dire qualificazione dei padroni di casa. Invece per gli spurs l'eroe che non ti aspetti, quello entrato solo per l'infortunio di un compagno: Fernando Llorente che, tra avrambraccio e anca, gonfia la rete. Anche dopo che Cakir va a rivederlo al Var, salvo poi confermare la propria scelta. Nel recupero accade ancora l'impensabile. Cinque minuti aggiuntivi, Eriksen gioca un retropassaggio killer, Aguero va dritto fino in fondo, centrando poi per Sterling: il gol del 5-3 è servito, ma Irrati segnala il fuorigioco e Cakir annulla. Gioa Spurs e Guardiola ancora beffato in Champions.