Giuffredi: "Il Torino ha solo sondato il terreno per Catinali"

26.09.2010 12:32 di Raffaella Bon   vedi letture
Giuffredi: "Il Torino ha solo sondato il terreno per Catinali"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

Nel mondo dei procuratori si sta affacciando sempre più in alto Mario Giuffredi, un giovane che ha intrapreso da poco la carriera e che può già vantare fra i suoi assistiti alcuni dei più importanti giocatori del campionato cadetto. Edoardo Catinali è il ragazzo che negli ultimi giorni ha fatto più parlare con il suo passaggio al Piacenza e, ai nostri microfoni, l'agente racconta come è nata la trattativa, ma anche tanto altro.

Ci può spiegare com'è nata la trattativa con il Piacenza per Catinali?
"Noi avevamo parlato con la Ternana e stavamo portando avanti una situazione con loro. Ad un certo punto è arrivata la telefonata di De Falco del Piacenza e per qualche giorno abbiamo costruito la cosa tramite colloqui telefonici. Mercoledì sera si è deciso di chiudere e così è stato".

Il giocatore, quindi, voleva mantenere la categoria?
"La Ternana è stata la squadra che lo voleva di più, forse noi abbiamo sbagliato qualcosa con loro, ma il ragazzo, appunto, avrebbe voluto mantenere la categoria".

Come mai si è dovuto aspettare il 24 di settembre per trovare una sistemazione?
"Noi abbiamo intavolato diverse trattative: alcune non si sono concretizzate perché mancava l'accordo economico e altre per altri motivi. Posso dire che qualche personaggio non si è comportato bene nei confronti del ragazzo, che ha ricevuto cattiverie gratuite. Questo ha fatto sì che alcune trattative non si chiudessero. Finchè ci sarò io, comunque, i miei assistiti saranno tutelati al massimo fino alla fine".

Quindi Catinali ha vissuto male per queste cattiverie anche?
"Il non trovare squadra è conseguenza dei comportamenti cattivi di qualcuno. Catinali ha fatto benissimo negli ultimi tempi e ci aspettavamo di trovare squadra molto prima".

Catinali arriva al Piacenza in un momento non facile per la squadra
"Tutti dicono che il Piacenza non sta andando benissimo, ma io credo sia presto. Anche lo scorso anno non hanno vissuto un bel periodo all'inizio, ma si sono salvati con anticipo. Un progetto, in questa situazione, è ancora più stimolante e il ragazzo può dimostrare ancora di più le proprie doti".

In estate, per Catinali, si era parlato di Torino e altre squadre
"Il Torino ha solo sondato, ma le trattative vere e proprie sono state con Pescara, Atalanta e altre società"