Granata nella storia: che fine ha fatto Luca Mezzano?

03.12.2019 21:30 di Marcello Ferron   Vedi letture
Fonte: Wikipedia.org
© foto di Diego Fornero/TorinoGranata.it
Granata nella storia: che fine ha fatto Luca Mezzano?

Il periodo tra la seconda metà degli anni '90 e la prima metà degli anni 2000 non è stato certo tra i più alti della storia granata. Anni costellati da alti e bassi, caratterizzati da retrocessioni e ritorni in Serie A. Ma anche in questo periodo difficile ci sono stati giocatori che hanno lasciato un ricordo positivo, riuscendo ad affermarsi con la maglia granata e rimanendo per diverse stagioni. E' il caso di Luca Mezzano, prodotto del vivaio granata e che si afferma anche in prima squadra in due diversi periodi.

Classe 1977, difensore cresciuto come detto nelle giovanili granata, Mezzano fa il suo debutto in prima squadra nella stagione 1995-96, e nonostante la giovane età, si mette subito in mostra, collezionando 11 presenze e 2 reti. La prima la mette a segno il 3 marzo 1996, in occasione di un successo per 2-0 contro l'Udinese, la seconda invece il 28 aprile 1996, ed è decisiva per battere di misura la Cremonese. Quella però è una stagione decisamente negativa per i granata, che retrocedono in Serie B. Luca rimane in rosa, e l'anno successivo, nella serie cadetta, è tra i titolari, gioca ben 32 partite e realizza una rete, il 19 gennaio 1997, in occasione di una vittoria per 4-2 contro il Lecce. Va a segno anche in Copa Italia, al primo turno, contro il Gualdo. Tuttavia è un'altra annata avara di soddisfazioni per il Toro, che chiude soltanto al nono posto il campionato. Nell'estate del 1997 viene acquistato dall'Inter. In nerazzurro però, trova poco spazio, e negli anni successivi veste le maglie di Perugia, Verona, Brescia, Chievo e Reggina, prima di fare ritorno sotto la Mole nel 2001. Nella stagione 2001-2002, i granata, freschi di ritorno in Serie A, giocano un buon campionato e riescono ad ottenere la salvezza, con Mezzano che totalizza 11 presenze.Va decisamente peggio l'annata successiva, disastrosa sia sul campo che dal punto di vista societario. I granata chiudono all'ultimo posto in campionato e ritornano in Serie B, Mezzano totalizza 22 presenze ed una rete, il 6 gennaio 2003 su rigore, in occasione di un pareggio per 1-1 contro l'Atalanta. Anche l'annata successiva in Serie B è avara di soddisfazioni per la squadra, che chiude al dodicesimo posto. Mezzano gioca poco, ma riesce comunque a realizzare 3 reti, contro Ascoli, Fiorentina e Piacenza. La stagione successiva va decisamente meglio, almeno sul campo, visto che il Toro chiude al secondo posto il campionato e conquista la promozione in serie A al termine della doppia finale playoff contro il Perugia. Tuttavia la profonda crisi societaria porta il Toro a non potersi iscrivere al massimo campionato nell'anno successivo ed a rischiare di sprofondare, prima di essere acquistato da Cairo. Mezzano è tra i titolari in quella stagione, colleziona 29 presenze in campionato e 2 nei playoff, più 5 in Coppa Italia, dove realizza anche 2 reti, contro Empoli e Genoa. Nell'estate 2005 passa al Bologna. 

Dopo due anni in Emilia, veste le maglie di Treviso, Triestina ed Arezzo, dove si ritira nel 2010. Decide quindi di intraprendere la carriera da allenatore, e lo fa tornando proprio al Toro, dove lavora prima come responsabile degli esordienti, poi passa ad allenare gli Allievi Regionali, ed infine, per 3 stagioni, gli Allievi Lega Pro. Nella stagione 2017-2018 ha allenato il Chisola, in Eccellenza.