ESCLUSIVA - Liguori: "Il Genoa deve fare almeno un punto, altrimenti saranno dolori"

21.10.2021 21:08 di Marina Beccuti Twitter:    vedi letture
ESCLUSIVA - Liguori: "Il Genoa deve fare almeno un punto, altrimenti saranno dolori"
TUTTOmercatoWEB.com

Marco Liguori è il direttore di www.pianetagenoa1893.net e TorinoGranata l'ha contattato per parlare della sfida di domani sera contro il Torino.

Siamo tutti curiosi di sapere se la nuova proprietà americana si è già insediata al Genoa.

"Stiamo aspettando il famoso closing del 99 per cento, che deve andare agli americani. Al momento sta slittando, ma non sappiamo molto, perché la società non rende noto niente, tranne la presentazione della nuova proprietà che è avvenuta a Pegli. Non abbiamo novità, se non che è stato nominato il ds della Primavera Carlo Taldo nello stesso ruolo della prima squadra. Altro rumor di giornata è Marco Rossi probabile vice presidente, con Zangrillo presidente. Il professore è genovese e tifoso genoano".

Intanto continuano a girare voci su Ballardini in bilico come mister del Genoa. 

“Sono volate voci di tutti i tipi, ma devo dire che in questa settimana sembra tutto tranquillo. In effetti non avrebbe senso esonerarlo adesso, nel momento del passaggio di proprietà. Diciamo che è stato anche sfortunato, fino alla seconda di campionato è andato tutto bene, in seguito ha avuto parecchi infortunati. Maksimovic è ancora fuori. Si era subito integrato bene, nonostante fosse fermo da qualche tempo come svincolato. Mancherà Bani, più Hernani, che ha una prognosi di quindici/ venti giorni".

Cosa pensi di Juric, visto che voi l'avete cresciuto?

"E' un ottimo tecnico, soprattutto l'ha messo in mostra a Verona, dove ha fatto grandi cose, mentre a Genova è stato un po’ sfortunato, senza dimenticare però che il Grifone fu in grado di battere la Juve per 3-1. E' un tecnico adatto ad una squadra che non abbia ambizioni da scudetto. Va bene per il Torino. Anche se gli vanno dati i giocatori giusti, e l'abbiamo visto quando si è lamentato qualche settimana fa"

Voi avete Sirigu in porta.

"Si è ambientato subito, è stato sempre decisivo, non fosse per lui sarebbe finita peggio in altre partite, è in stato di forma al top, può ancora fare due o tre stagioni alla grande. E' un portiere di livello superiore".

Come vedi la partita di domani?

"E' delicata per il Genoa, dovrà prendere almeno un punto, è in una zona rischiosa, e c'è la trasferta a La Spezia martedì. Può contare su Destro in gran forma, il problema è la costruzione del gioco, considerando che Badelj non è in forma, ha perso smalto, e di questo ne risente tanto la squadra, il centrocampo non fa filtro. Tourè ha cominciato bene, adesso ha avuto un calo. Contro il Sassuolo non è stato un grande Genoa. Spesso si regala un tempo agli avversari. Per fortuna ci sono Cambiaso e Fares, che sono ottimi elementi.

Del Torino cosa può temere il Genoa?

"Io dico sempre e solo un nome, Belotti, gioca sempre ad alto livello. Ci penserei un attimo a venderlo. Milinkovic-Savic? E' un portiere discreto, errori clamorosi non ne fa. Io però mi tengo stretto Sirigu"