Un professore per il cuore Toro

05.01.2010 10:25 di Giulia Borletto   vedi letture
Un professore per il cuore Toro
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Giacomo Morini

"Zitti tutti che entra il nuovo professore" si bisbiglia tra i banchi. Chi è il nuovo professore? E' Mario Beretta, fisico da atleta, ma mente e cuore da insegnante di liceo. Forse è proprio questo che mancava al Toro, una persona che senza usare la bacchetta magica sapesse, magari alzando la voce con chi più e con chi meno, per poi regalarti un sorriso, farti entrare nella testa quella lezione che proprio non vuole entrare: la tecnica della vittoria. Beretta è stato veramente professore in passato. E' stato a lungo professore di educazione fisica a Milano e di come lavorare con i "ragazzi" ne sa. Ha davvero l'animo e l'àplomb di chi sa di avere il coltello dalla parte del manico, ma anche di chi in fondo si ricorda di essere stato dall'altra parte della barricata. E' come tornare indietro negli anni ascoltarlo in conferenza stampa. Non gli piacciono le frasi fatte, ma quando chiede ai suoi la serenità e la preparazione che aiutano a migliorare l'autostima e il cuore e le gambe pronte a galoppare, ricorda tanto una lezione di scienze. Il suo arrivo non ha sconvolto gli animi più di tanto, il suo modo di lavorare un po' sì. Chi lo conosceva già come Loria e Coppola non ha battuto ciglio, chi invece lo ha visto per la prima volta, non può che esserne stato piacevolmente sorpreso. Che sia lui il druido vestito da cicerone, ad avere le erbe per la pozione giusta? Che sia lui quello abbastanza forte da superare le insidie di un campionato maledetto che sta sempre più stretto a tifosi e giocatori? Colantuono non ce l'ha fatta, ora vediamo se sarà lui a raccogliere le foglioline giuste.