Torino, torna l'incubo degli infortuni

20.10.2009 08:12 di Marina Beccuti   vedi letture
Torino, torna l'incubo degli infortuni
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

Non succede solo in casa granata, nel calcio moderno si gioca troppo, con estrema velocità e contatti piuttosto duri, in più, tra anticipi e posticipi, non c'è il tempo per allenarsi a dovere, così gli infortuni sono all'ordine del giorno. Purtroppo anche in casa granata, dove ogni anno, dopo le prime giornate che passano lisce arrivano puntuali i ko ai giocatori. L'ultimo della serie ed è il più grave è successo a Manuel Coppola, operato ieri e con tre mesi di stop. La frattura del malleolo peronale fa venire in mente l'infortunio subito l'anno scorso da Abbruscato, molto più grave perchè ha tenuto fuori il centravanti, ora al Chievo, tutta la stagione.

Alla vigilia della partita di Ascoli, aveva dovuto dare forfait Gasbarroni, distorsione alla caviglia, che terrà fuori colui che era il più in forma della squadra granata per tre settimane, forse qualcosa in più. Un peccato perchè Gasba continuava a ripetere che stava bene fisicamente e questo gli dava una gran forza di volontà per non fermarsi mai in campo. Il suo entusiasmo gli darà la carica giusta per tornare in forma prima del tempo.

Zanetti ne ha per meno, ma sarà probabilmente ancora assente contro la Reggina e di certo il centrocampista veneto è davvero sfortunato perchè, da che è arrivato al Torino, non ha ancora trovato la giusta continuità essendo costantemente bersagliato da guai fisici vari. Belingheri anch'egli è ai box per un guaio muscolare, ma non ha grossi problemi. Recuperati Saumel, Colombo Arma e Vantaggiato, rimane in forse Loria, mentre finalmente potrebbe scattare l'ora di Gorobsov, arrivato come uno dei giovani più interessanti, ma che va ancora valutato in una partita vera di campionato. E' giovane e c'è tempo per lui, però a breve potrebbe diventare un'arma in più per Colantuono.