TORINO-FIORENTINA 0-0, il commento

con la collaborazione di Paolo Bocchi ed Andrea Giannattasio di FirenzeViola.it
29.07.2011 18:16 di Elena Rossin   vedi letture
TORINO-FIORENTINA 0-0, il commento
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Veronica Giugne

Il pubblico delle grandi occasioni per l’amichevole che chiude il ritiro di Torino e Fiorentina nella splendida cornice delle Dolomiti, oggi allietate da un caldo sole. Prima dell’inizio della gara ai mister Ventura e Mihajlovic  è stato offerto un soggiorno a Sappada dal Comune e dal Consorzio Sappada Dolomiti. Per il Toro forse un po’ di timore reverenziale che lo fa arretrare nella propria metà campo a inizio gara. I primi applausi dei sostenitori granata sono per Strevanovic che partendo dalla sua fascia in orizzontale slalomeggia per tutto il campo, anche se poi l’azione svanisce in un nulla di fatto. Al dodicesimo il primo pericolo per Coppola su punizione di Jovetic, che finisce di poco a lato. Il Torino non si rende particolarmente pericoloso però tiene il campo e non solo s’impegna a spezzare l’azione della Fiorentina, ma quando recupera palla prova a verticalizzare applicando gli schemi provati e riprovati in allenamento. Al ventiseiesimo Antenucci apre per Guberti che calcia in mezzo, ma la difesa viola intercetta. Un minuto dopo calcio d’angolo di Cerci e Natali s’inserisce di testa e batte a rete, provvidenziale il salvataggio di Iori sulla linea. La Fiorentina è particolarmente attiva con Cerci che spesso va sul fondo per crossare e con eleganza e tempismo Ogbonna è bravo a intercettare i palloni che spiovono in area. Sfiorata la rissa al trentacinquesimo fra Vives e Behrami  per un fallo, non particolarmente cattivo, da dietro del mediano granata. Al quarantaquattresimo palla filtrante di Montolivo e Jovetic calcia in porta stampando la palla all’incrocio dei pali, da segnalare che il montenegrino era in fuori gioco. Il primo tempo si chiude a reti inviolate. Torino non particolarmente pungente sotto porta, ma c’è da registrare che i movimenti provati in allenamento vengono riproposti in campo seppur non sempre l’azione riesca a svilupparsi e arrivare alla conclusione.

Nella ripresa la girandola di sostituzioni non aiuta uno spettacolo che rimane modesto. Fin dal 1’ ci prova Gilardino che, solo davanti a Coppola, cade a terra reclamando un rigore che però non gli viene giustamente concesso. Al 6' Cerci si ritrova sul piede la palla buona per portare in vantaggio i viola ma manda incredibilmente alto da pochi passi. Il Torino intanto cresce, e i nuovi entrati Verdi, Oduamadi e Ebagua creano pericoli soprattutto dalla parte di Romulo, subentrato ad uno spento De Silvestri. Sinisa Mihajlovic non gradisce la nuova sistemazione dei suoi e cerca di scuotere i propri giocatori, alzandosi più volte dalla panchina e richiamando i viola con rabbia, ma ormai i numerosi cambi rendono difficile un'inversione di tendenza dal punto di vista del gioco, che continua a latitare fino al fischio finale. Per la Fiorentina un test comunque utile, se non altro per capire che il lavoro da fare è ancora molto.

IL TABELLINO DEL MATCH
Torino pt (4-2-4): Coppola, Darmian, Di Cesare, Ogbonna, Zavagno,Vives, Iori, Stevanovic, Antenucci, Bianchi, Guberti
Torino st (4-2-4): Morello, D’Ambrosio, Glik, Pratali, Rubin, Vives (20’ st Suciu), Iori (20’ st Zanetti), Verdi, Sgrigna, Ebagua, Oduamadi.
A disposizione: Chiosa.
Allenatore: Giampiero Ventura

Fiorentina (4-3-3): Boruc (1’ st Neto), De Silvestri (1’ st Romulo), Gamberini, Natali (20’ st Nastasic), Pasqual  (38’ st Piccini), Behrami (20’ st Salifu), Montolivo (38’ st Agyei), Munari (1’ st Lazzari), Cerci (20’ st Marchionni), Gilardino (20’ st , Babacar), Jovetic  (20’ st Ljajic).
A disposizione: Seferovic, Lezzerini, Papa Waigo, Matos, Iemmello
Allenatore: Sinisa Mihajlovic

Arbitro: Tommasi di Bassano del Grappa