La partita degli ex, bene Amoruso

05.10.2009 08:28 di Marina Beccuti   vedi letture
La partita degli ex, bene Amoruso
TUTTOmercatoWEB.com

Come sono andati gli ex granata che hanno lasciato il Torino quest'estate? In sintesi l'unico ad aver giocato e fatto bene è stato Nick Amoruso, che ha preso in pagella voti ben oltre la sufficienza. Visti gli uomini contati che ha Colantuono in questo momento, il supporto di Amoruso poteva essere utile, ma ormai la storia dell'attaccante pugliese al Toro era finita, anzi non è forse mai cominciata. L'oggetto del desiderio estivo di mezza Italia, Blerim Dzemaili, è sfumato in panchina e quasi ci manca il suo nome, visto che è stato inflazionato parecchio durante il mercato che quasi ci veniva a noia, adesso forse ci manca, ma nemmeno così tanto. Guidolin sembra non prenderlo in considerazione, mentre il Palermo vola anche senza di lui. Stessa situazione per Dellafiore, Abbruscato e Barone, tutti e tre in panchina, senza essere stati chiamati in campo nemmeno per pochi minuti. Anche Natali alla Fiorentina non gioca mai, al momento scalda la panchina, eppure Prandelli l'aveva richiesto. Misteri del calcio.

Tra gli ex di vecchia data vola sempre in alto Pellissier, nonostante non abbia segnato, ma anche la prova di Paolo Castellini nel Parma è stata molto positiva e non è la prima volta. Sì, proprio lui, il difensore forse più fischiato dai tifosi della storia recente del Torino, dove un giorno non gli permisero nemmeno di allenarsi, quando il Toro si allenava al vecchio centro Sisport di Orbassano, ora in stato di abbandono. Maluccio è andato Marchetti del Cagliari, che ha preso due gol proprio dal Chievo di Pellissier, reti segnati da Marcolini, anch'egli un anno in granata (stagione '93/'94). Se consideriamo la rosa del Chievo possiamo considerarlo un Toro due, che darebbe sicuramente grandi soddisfazioni.