Torino-Siena, Conte, l'amico-nemico

04.12.2010 19:44 di Marina Beccuti   vedi letture
Torino-Siena, Conte, l'amico-nemico
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

I tifosi del Toro non amano di certo Antonio Conte, l'emblema della "juventinità". Eppure l'anno scorso l'ex bianconero, ora mister del Siena, aveva fatto visita qualche volta al Torino alla Sisport. Motivo? L'amicizia con Ferri e Petrachi, nata quando tutti e tre erano giocatori.

Così lo ricorda Giacomo Ferri quando entrambi giocavano nel Lecce, dalle pagine de La Stampa: "Eravamo compagni di camera, lui veniva dalle giovanili ed io arrivavo dal Toro. Mi aiutò nell'integrazione e così ricambiai al volo quando venne preso dalla Juve nel 1991. Antonio non conosceva Torino ed allora lo mandai ad abitare nello stesso palazzo dove avevo vissuto io: in quella casa, che era in una traversa di corso Matteotti, poi è rimasto a lungo". Da ricordare che quando Conte l'anno scorso andò a vedere il Torino all'Olimpico, i granata vinsero, chissà se porterà bene anche questa volta, pur sedendosi sulla panchina degli avversari e non in tribuna da disoccupato di lusso?


Petrachi a sua volta ha detto di lui: "Siamo cresciuti insieme e siamo rimasti grandi amici, ma questo non conta sul campo. Il lavoro è una cosa, ed infatti lui fece di tutto per non farci prendere Genevier la scorsa estate, mentre l'amicizia è un'altra". Le vacanze in genere le passano insieme il ds granata e il mister bianconero, ma quest'anno sono saltate per gli impegni di mercato di Petrachi. "Ci rifaremo", ha aggiunto il ds del Toro. Ma in questi giorni i due amici leccesi non si sono sentiti, prima di tutto la scaramanzia, ma domani potranno abbracciarsi a fine match, comunque vada quando l'arbitro fischia tutto è finito.