Riflessioni di un tifoso leccese

02.06.2009 12:22 di Marina Beccuti   vedi letture

Buongiorno, ho letto la relazione sul campionato fatta da alcuni tifosi della curva, così leggendo sembrerebbe che il Torino sia stata una vittima predestinata degli errori arbitrali, infatti non mi sembra di leggere che ci sia stato mai niente a suo favore, se mi permettete non credo possa essere così.


Nelle analisi bisogna essere obiettivi, altrimenti si ricade sempre nello stesso problema : "mancanza di obiettività".
Io credo che anche al Torino sia capitato di avere qualche svista favorevole, o che abbia vinto e pareggiato qualche gare che forse non meritava, così come la gara di Napoli, non mi parlate di gara "corretta" da un punto di vista agonistico e poi perchè prendersela con il Genoa doveva forse fare vincere il Torino, perchè gemellato o per quale altro motivo.
Bene secondo me è da lì che si deve partire dalla partita Torino/Genoa, partita vera dove vince chi lo merita e non chi ne ha bisogno altrimenti perchè dobbiamo criticare il Bologna che non si pesta i piedi con il Chievo o il Catania di ieri "ridicolo", d'altronde chi non ricorda la partita dello scorso anno : Catania/Roma, che in realta si giocava al tardini, appena il risultato si definisce in favore dell'Inter la Roma esce praticamente dal campo ed il Catania trova un goal da partitella infrasettimanale, ma anche allora questa scorrettezza è andata a discapito di altra società che ha dovuto retrocedere, vi ricordo ancora un altra scorrettezza di due anni precedente , Lecce/Parma 3-3 grazie a quel risultato la Fiorentina si salvò, il Bologna fu retrocesso e vi assicuro che quella fù una partita ridicola, lo stesso Zeman che ritengo una persona di sport e pulita ed è per questo fuori dal calcio, si girò verso il pubblico per non guardare quelle oscenità che nulla avevano a che fare con lo sport.


Fatte le dovute riflessioni mi appello ancora una volta a pensare ad un calcio pulito e fatto di sport e correttezza ! tanto in questa guerra tra poveri, perchè di questo che stiamo parlando, continueranno a godere i soliti noti e faranno in modo che le piccole società (non me e voglia il Torino ) si sbranino per un tozzo di pane distraendoci dal problema principale.
Grazie come sempre per la vostra disponibilità.
 

Giovanni Rossi