Le spiegazioni di Marengo sul Filadelfia

04.02.2010 12:18 di Marina Beccuti   vedi letture
Le spiegazioni di Marengo sul Filadelfia
TUTTOmercatoWEB.com

Su Facebook, nel gruppo Rivogliamo lo stadio Filadelfia, è comparsa una lettera dell'avvocato Marengo che spiega quello che sta succedendo attorno al Filaldelfia, riguardo alle due cordate che vorrebbero costituirsi per ricostruire il Filadelfia.

Sul progetto che dovrebbe presentare l'ex presidente granata Beppe Aghemo, insieme all'imprenditore Forieri, Marengo ha commentato: "Non mi pronuncio su questa cordata, giacchè quel poco che so è che Beppe Aghemo sta muovendosi con un imprenditore, a me sconosciuto, per cercare i denari necessari per l’apertura del cantiere. Non esprimo quindi pareri e sono curioso, come penso qualunque tifoso, di vedere come evolverà la situazione".

Riguardo invece al progetto di Marco Cena, già spiegato a grandi linee dal notaio Ciluffo, la stessa che fece parte dell'iniziativa sull'azionariato popolare promosso da Sergio Rodda, Marengo precisa quanto segue: "Riguardo a tale progetto citato non solo non mi vede presente, ma sin’anche fortemente in dissenso con lo stesso in quanto poggia su una sorta di “catena di Sant’Antonio” il cui scopo è di chiedere denari a migliaia di tifosi; un film già visto con il famoso Mattone".

Marengo aggiunge ancora: "La richiesta di denaro mi sembra del tutto fuori luogo, giacchè il comitato dei richiedenti non ha la disponibilità del bene (che è del Comune di Torino), non mi risulta aver alcun progetto con relativo piano economico sulla cui base chiedere partecipazione onerosa, non mi pare sia rappresentativo di importanti mondi torinesi o significative rappresentanza della tifoseria. Mi preme inoltre sottolineare che i “lodisti”, di cui io ero il Presidente, sono del tutto estranei al progetto". Insomma, come al solito, massima attenzione su chi vuole mettere le mani sul Fila.