Domande e risposte sulla nuova Card per i tifosi

09.09.2009 13:52 di redazione TG   vedi letture
Fonte: www.lastampa.it
Domande e risposte sulla nuova Card per i tifosi
TUTTOmercatoWEB.com

Come nasce la tessera del tifoso?
Si tratta dell’attuazione di un progetto avviato il 27 maggio del 2008 dall’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive. Il Viminale, da cui l’Osservatorio dipende, presentò questo strumento che avrebbe consentito «ai titolari, salvo diversa specifica determinazione» l’esenzione «dalle eventuali restrizioni alla vendita dei biglietti».

Da quando entrerà in vigore?
Dal prossimo primo gennaio per le società di calcio sarà possibile vendere i biglietti per i settori ospiti soltanto ai possessori della tessera del tifoso. Un termine perentorio voluto dal ministro degli Interni Roberto Maroni davanti alle perplessità di molti club e, soprattutto, degli ultrà di tutte le curve d’Italia. L’obiettivo del Viminale è quello di arrivare alla creazione dei «Tifosi Ufficiali», la parte più sana e appassionata di chi segue il calcio allo stadio. Una via per eliminare dal mondo del pallone i violenti.

Come si ottiene la tessera?
Ogni tifoso può presentare una richiesta al club di cui è sostenitore che, a sua volta, potrà consegnare la card dopo aver ottenuto il nulla osta dalle relative questure che arriverà solo se il richiedente non ha precedenti per fatti violenti. In caso contrario, la tessera non verrà rilasciata e, quindi, il tifoso non potrà usufruire dei vantaggi legati all’uso della stessa. Nel caso, poi, che un supporter venga coinvolto in incidenti ed abbia già la tessera, quest’ultima verrà bloccata.

Qual è la principale utilità della tessera del tifoso?
I titolari potranno andare allo stadio anche in presenza di eventuali restrizioni nella vendita dei biglietti. Ma, soprattutto, potranno recarsi in trasferta occupando i settori dedicati agli ospiti, che dal prossimo primo gennaio saranno aperti solo per i possessori della card. In sostanza, se in calendario c’è Inter-Juventus, dal 1 gennaio 2010 gli juventini in grado di occupare il settore ospiti di San Siro saranno solo quelli cui la società di appartenenza avrà potuto rilasciare la relativa tessera.

Quali sono gli altri vantaggi per i titolari della card?
Per prima cosa, i possessori della tessera potranno usufruire di corsie preferenziali ai tornelli all’ingresso negli stadi. Vale a dire, là dove oggi ci sono controlli accurati per tutti, i titolari della card troveranno uno spazio a loro dedicato e dove sottoporsi ai controlli stessi in maniera molto più veloce come se in mano avessero un vero e proprio telepass. Spetterà, poi, ad ogni singola società stipulare accordi con aziende che operano anche al di fuori del mondo del calcio o dello sport che consentano agevolazioni al loro pubblico fideizzato.

Fino al 31 dicembre come saranno regolate le trasferte dei tifosi?
Prima dell’entrata in vigore obbligatoria della tessera del tifoso saranno l’Osservatorio e il Casms a stabilire quali tifoserie potranno andare in trasferta. Un aspetto va chiarito: anche quando sarà entrata in vigore la card, se un tifoso sprovvisto di tessera vorrà seguire la propria squadra potrà farlo comprandosi il biglietto per un qualunque settore dello stadio che non sia quello ospiti. Caso diverso se le autorità per la pubblica sicurezza dovessero vietare la vendita dei biglietti anche per gli altri settori dello stadio per motivi di ordine pubblico: in questo caso si entra allo stadio solo con la tessera del tifoso senza distinzione di posti.

Quali club sono già in regola con la tessera del tifoso?
Ad oggi solo l’Inter ha aderito fedelmente al progetto con oltre 15 mila tessere già consegnate ai propri tifosi che ne hanno fatto richiesta. Il Milan ha stampato migliaia di card, ma sono senza foto e, quindi, mancano di tutti i requisiti richiesti dal Viminale. Alle società, la card costerà circa 7 euro a cui andrà aggiunto il peso dell’investimento per le già citate corsie preferenziali che consentano il rapido accesso alle tribune dei titolari della tessera.

Perché gli ultras protestano contro la tessera?
Gli ultras contestano la parte del provvedimento in cui si vieta la concessione della card a chi negli ultimi 5 anni è stato condannato, anche in via non definitiva, per reati commessi in occasione o a causa di manifestazioni sportive. Nelle loro manifestazioni di protesta, gli ultrà mettono in evidenza come con l’entrata in vigore della tessera venga in realtà istituzionalizzato una sorta di Daspo «a vita». Per loro il problema è di natura legislativo là dove c’è un’ambigua formulazione che impedisce a chi comunque ha scontato una pena di tornare allo stadio.

A CURA DI GUGLIELMO BUCCHERI