Toro, Storia di Presidenti: Orfeo Pianelli, la rinascita e lo scudetto

04.04.2020 07:00 di M. V.   Vedi letture
Toro, Storia di Presidenti: Orfeo Pianelli, la rinascita e lo scudetto
TUTTOmercatoWEB.com

Il dopo Superga non ha portato nulla di buono, fino alla retrocessione inevitabile nel 1959. L'arrivo di Orfeo Pianelli creò grandi aspettative, che vennero ampiamente ripagate riportando il Torino nell'élite del calcio italiano vincendo lo scudetto del 1976 e portando per la prima volta nella storia la formazione granata in Coppa dei Campioni. È però riduttivo pensare a quei diciannove anni di presidenza a tale, grandissimo, trofeo, perché i granata vinsero anche due Coppe Italia, disputando nel periodo ben sette finali della stessa, conquistarono una semifinale di Coppa delle Coppe da cui subirono un'eliminazione dovuta all'assenza della regola del gol in trasferta, costringendo alla ripetizione. Ma non c'è solo questo: con Pianelli il vivaio spiccò il volo (ben quattro i titoli nazionali della Primavera), portando rifornimenti continui alla prima squadra, il cui massimo esponente è un certo Paolo Pulici. Insomma, il Toro è tornato ai vertici per quasi un ventennio, una situazione che si invertì a causa di problemi economici occorsi con le sue società, che gli impedirono di proseguire come avrebbe voluto il suo impegno nel calcio, portandolo ad una contestazione fin troppo ingenerosa e la dolorosa cessione a Sergio Rossi.
​​​​​​​
Lavoro: Imprenditore nella costruzione di macchinari elettrici.

In carica dal: 1963.

Chi ha sostituito: Angelo Filippone.

Cosa ha vinto: 1 scudetto, 2 Coppe Italia.

Quando è andato via: 1982.

Da chi è stato sostituito: Sergio Rossi.