Sotto gli occhi di Petrachi prove di 3-5-1-1 e ripetute

Sessione pomeridiana suddivisa fra tattica e atletica.
11.07.2018 18:42 di Elena Rossin  articolo letto 2556 volte
Fonte: Dall'inviata a Bormio Elena Rossin
Sotto gli occhi di Petrachi prove di 3-5-1-1 e ripetute

In attesa che arrivi a Bormio anche Rosati e che il summit che ci sarà tra il direttore sportivo Petrachi e mister Mazzarri porti a stabilire chi verrà ceduto e chi, invece, rimarrà più chi dovrà arrivare per migliorare il tasso qualitativo della rosa si è svolto l’allenamento pomeridiano.

Breve riunione tra lo staff e i giocatori per illustrare il programma della sessione di lavoro e poi subito il riscaldamento e a seguire esercizi con la palla: scambi con tocchi di prima e a due tocchi e corsa con i giocatori disposti a rombo. I portieri, che lavorano quasi sempre a parte, si sono cimentati nel parare tiri da quindici metri. L’allenamento è proseguito con una sorta di partitella a campo ridotto e con squadre composte da dieci elementi e disposte nell’ormai consueto 3-5-1-1. Meïté è sempre collocato sul centrosinistra della squadra delle cosiddette “riserve”. Mazzarri ha chiesto ai giocatori di far girare la palla, di verticalizzare in velocità, anche per vie centrali, e agli esterni di crossare evitando di accentrarsi. A turno anche le mezze ali devono fare altrettanto. Bonifazi ha continuato a lavorare a parte a causa di un lieve affaticamento. Il lavoro è proseguito con una partitella vera e propria. Petrachi a bordo campo ha osservato con grande attenzione tutto l’allenamento e in particolare la parte tattica.
Terminata questa parte del lavoro i giocatori hanno effettuato ripetute divisi in gruppi.

Domani doppia seduta d’allenamento, al mattino l’inizio è fissato per le 9,30.