Mihajlovic: "Attento Ljajic, se continua così potrebbe andare in panchina. Con Belotti domani devono fare la differenza"

01.12.2017 15:08 di Marina Beccuti Twitter:    vedi letture
Mihajlovic: "Attento Ljajic, se continua così potrebbe andare in panchina. Con Belotti domani devono fare la differenza"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

Sinisa Mihajlovic ha parlato in conferenza stampa della partita di domani sera, che opporrà il suo Toro all'Atalanta.

Il tecnico granata ha subito sferzato Adem Ljajic a dare di più, altrimenti per lui potrebbe prospettarsi qualche partita non da titolare: "Non sta dando quello che può e gliel'ho detto. Se dovesse continuare così, potrebbe toccare anche a lui un turno in panchina. Per noi è importantissimo ma deve dare di più. In generale, da tutti gli attaccanti mi aspetto molto di più. Non possono essere necessarie sette occasioni per fare un gol". Ma oltre a Ljajic Miha sprona anche il suo bomber: "Da lui e da Belotti mi aspetto molto, domani dovranno fare la differenza. Con Verona, Chievo e Samp abbiamo avuto un sacco di occasioni. Ci mancano i loro gol".

Miha dà una notizia certa di formazione, in difesa l'unico sicuro del posto è Christian Ansaldi, ancora panchina per Antonio Barreca: "L'unico sicuro è Ansaldi, Barreca ancora non è pronto. Con Burdisso abbiamo preso esperienza e personalità. Come dico sempre a Lyanco e Bonifazi, la difesa deve giocare alta. Burdisso è importante anche per questo".

Il tecnico sa che è di massima importanza portare a casa i tre punti, contro una rivale diretta per andare in Europa: "Abbiamo bisogno di una vittoria. Vogliamo scalare posizioni e cominciare a vincere gli scontri diretti, soprattutto in casa e con l'Atalanta, a pari punti con noi in classifica".

Mihajlovic si sofferma su due giocatori che saranno il futuro del Toro, perchè due giovani interessanti: "Lyanco ha cominciato a giocare da titolare. Al rientro è tornato a fare gli stessi errori che faceva prima. Ora dovrà essere bravo a non sbagliare ancora. Da quel punto di vista è tornato un po' indietro. Dovrà usare più la testa che il fisico. Qualche volta è meno concentrato rispetto a inizio stagione. A volte fa molti sbagli perché sfrutta molto la sua fisicità. Se continua a lavorare bene può diventare il difensore centrale più forte in circolazione. Anche Bonifazi ha grandi margini di crescita. Potranno essere loro i due centrali del Torino del futuro".

Dubbi per Niang, alle prese con un piccolo problema fisico: "Ieri non si è allenato. E' solo una botta. Manca ancora un giorno e mezzo, vediamo come starà nelle prossime ore".

Affrontando l'argomento Atalanta, Miha mette in guardia i suoi: "Sarà una partita aggressiva. Sappiamo che l'Atalanta ha fatto bene in Europa League. Le squadre di Gasperini ti fanno giocare male. Sarà una gara molto difficile. Voglio vedere lo spirito del Torino in casa e tornare a far valere la legge del Grande Torino, riprendendo a fare punti. Se dovessi togliere qualcuno ai nerazzurri toglierei il Papu Gomez".

Parole di stima infine per Vincenzo Montella, esonerato proprio dopo il pareggio del Milan contro il Torino: "Mi spiace per lui, perché è un mio amico. E sono contento per Gattuso. Non so cosa potrà cambiare per il Milan. Come diceva Trapatoni, esistono allenatori esonerati e allenatori che saranno esonerati".