Miha vuol far spesa al Toro: dopo Edera e Lyanco, ora punta pure Rincon

11.06.2019 06:01 di Emanuele Pastorella   Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Miha vuol far spesa al Toro: dopo Edera e Lyanco, ora punta pure Rincon

Lo scherzetto lo ha fatto già in campo: era il 16 marzo, il suo Bologna espugnava il Grande Torino e quella sconfitta si sarebbe poi rivelata decisiva in chiave Europa. Una fetta di qualificazione, Belotti e compagni, se la giocarono proprio contro il grande ex, Sinisa Mihajlovic. E ora, a distanza di mesi, le strade del Toro e del serbo potrebbero incrociarsi nuovamente. Perché il tecnico, che ha appena prolungato il suo rapporto con il club felsineo, ha presentato la lista della spesa al patron Saputo: tre nomi portano direttamente sotto la Mole. Due giocatori li ha già avuti nella seconda parte di stagione, il terzo lo riabbraccerebbe molto volentieri dopo la parentesi in granata.

Partiamo dalla trattativa più concreta: è quella per Simone Edera, che a Bologna non ha trovato la fortuna che sperava. Gli infortuni lo hanno frenato, ma le sue qualità hanno comunque impressionato l'ambiente rossoblu. Da Bologna lo vogliono nuovamente, a maggior ragione ora che il futuro di Orsolini potrebbe essere lontano dall'Emilia: la dirigenza felsinea sta studiando l'offerta da presentare in via Arcivescovado, questa volta non vorrebbero più un semplice prestito secco ma si punta ad inserire un diritto di riscatto.

Poi c'è Lyanco, letteralmente rinato con la cura Mihajlovic. Il serbo farebbe carte false per trattenerlo e costruire su di lui una difesa sempre più solida, Mazzarri però vuole valutare sul campo i progressi fatti dal brasiliano. Il giocatore, intanto, è impegnato dall'altra parte con il suo Brasile: per il momento, al futuro non ci pensa. Ci sarà tempo, anche perché pure la Roma ha messo gli occhi su di lui. Ma il Toro, a meno di offerte irrinunciabili, se ne priverà difficilmente.

Vale lo stesso discorso per l'ultimo obiettivo di Miha: é Tomàs Rincon, pure lui dall'altra parte del mondo impegnato a difendere i colori della sua nazionale. Sarebbe la ciliegina sulla torta per il suo Bologna sempre più ambizioso, ma dopo una stagione come questa per Mazzarri è diventato un punto fisso. Il futuro del venezuelano, salvo sorprese, sarà ancora granata.