Incredibile Petrachi: "A maggio ho incontrato l'Inter per Dzeko"

11.09.2019 20:54 di M. V.   Vedi letture
Incredibile Petrachi: "A maggio ho incontrato l'Inter per Dzeko"

Non che la sua uscita di scena dal Torino non lo qualificasse abbastanza, ma addirittura confessare, sicuramente in modo involontario, una chiara violazione di un rapporto di lavoro, è davvero troppo. E' accaduto durante la presentazione ufficiale del neo acquisto della Roma Mkhitaryan, in cui il nuovo direttore sportivo giallorosso Gianluca Petrachi ha risposto ad alcune domande, tra cui quella della mancata cessione di Edin Dzeko all'Inter: "A maggio ho incontrato la dirigenza nerazzurra, ho fatto la mia valutazione del calciatore, loro non si sono mai presentati con questi soldi e lui è rimasto qui, per noi è un attaccante di valore assoluto". A maggio? Forse si tratta di un errore dello stesso Petrachi, ma se invece le cose fossero realmente andate in questo modo, ciò significa che il suo incarico esclusivo con la società granata è venuto meno, molto prima del termine stabilito dal contratto, ciò sconfessa inequivocabilmente quanto espresso il 24 maggio scorso a Sky, in cui negava ogni coinvolgimento con la Roma, arrabbiandosi pure per le parole del presidente Urbano Cairo, quest'ultimo ben consapevole con largo anticipo (così come tutti i media) dei suoi movimenti, tanto da farlo uscire allo scoperto con un amo a cui Petrachi ha ingenuamente subito abboccato, rilasciando dichiarazioni che francamente non convincevano neppure un po', salvo poi farsi trovare, agli inizio di giugno (anche in questo caso, in anticipo con la scadenza del contratto), in compagnia dell'amministratore delegato della Lupa Guido Fienga a Fiumicino, di ritorno da Madrid. Pian piano tutti i nodi vengono al pettine, e non serve neppure un'indagine troppo approfondita...