Tifosi negli stadi a gennaio? Spadafora è categorico: "Lo escludo, il governo ha altre priorità"

29.12.2020 11:00 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Agorà e Tmw
Vincenzo Spadafora
TUTTOmercatoWEB.com
Vincenzo Spadafora
© foto di Samantha Zucchi/Insidefoto/Image

"Confido che entro fine gennaio tutta l'attività sportiva possa riprendere, ovviamente con tutte le limitazioni per la sicurezza". Lo ha detto il ministro delle Politiche giovanili e dello Sport, Vincenzo Spadafora, questa mattina intervenendo alla trasmissione televisiva Agorà. "Stiamo lavorando costantemente col Cts - ha aggiunto - noi a ottobre avevamo predisposto un protocollo di sicurezza molto rigido e devo dire che molte palestre avevano fatto investimenti. Credo che la riapertura a fine gennaio sia un obiettivo raggiungibile, ma dobbiamo vedere i dati epidemiologici della prima settimana di gennaio. Confido comunque che palestre, centri danza, piscine potranno essere riaperte".

Spadafora, inoltre, ha escluso che i tifosi possano tornare negli stadi nel mese di gennaio: "Ognuno spera di poter riprendere ma il Governo ha una scala di priorità. Il problema di avere tante persone che vanno nella stessa direzione, allo stesso orario e nello stesso giorno significa dover fare una serie di controlli e avviare una macchina non prioritaria rispetto ad altre, come la scuola"