Spinelli e Stronati, vogliono il Perugia

05.05.2010 13:34 di Raffaella Bon   vedi letture
Fonte: gazzetta

Ci risiamo. Il Perugia è vicino a un altro fallimento. Il tribunale ha rinviato la decisione (attesa ieri) a martedì 18. E’ una storia ricca di intrighi e farà discutere a lungo. C’è chi invoca il fallimento immediato del club di Leonardo Covarelli e chi sollecita la rinuncia alla procedura: da qui il rinvio. Il giudice Rana ha registrato la desistenza dei fratelli Lo Sole (lamentavano la mancata restituzione di 14 milioni di euro), ma altri creditori sono in agguato (tra i quali Pomponi, che rilevò il Pisa da Covarelli e poi saltò); nel contempo, il giudice ha incamerato, per approfondirle, una proposta di salvataggio e un’altra starebbe per essere presentata. Le cordate Si parla di 5milioni di debiti, ma potrebbero essere di più. Una cifra enorme, se si pensa che questo Perugia ha solo 5 anni di vita: quello dei Gaucci è fallito nel 2005. Ieri dinanzi al giudice c’erano gli ambasciatori di due cordate: una coordinata da Ermanno Pieroni rappresenta misteriosi imprenditori (uno sarebbe un presidente di serie A: Spinelli, Preziosi o l’ex senese Lombardi Stronati) e coinvolgerebbe anche Alessandro Gaucci