Il cammino del Torino da qui a fine campionato. Partite insidiose ma non impossibili

05.07.2020 19:34 di Marina Beccuti Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Il cammino del Torino da qui a fine campionato. Partite insidiose ma non impossibili

Mancano otto partite alla fine del campionato e il Torino dovrà ancora affrontare squadre in lotta per non retrocedere e squadre che puntano alla Champions League, anche perchè l'Inter, che affronterà tra due turni, ormai ha salutato l'ultima chiance di vincere lo scudetto, grazie alla vittoria dell'ex Mihajlovic con il suo Bologna. Mercoledì la squadra di Longo se la vedrà con il Brescia, partita da vincere, anche se non sarà uno spareggio in quanto la squadra di Lopez ha una classifica assai compromessa, come la Spal. Lunedì 13 luglio i granata saranno di scena al Meazza contro l'Inter e non si esclude nemmeno la possibilità di un'impresa, visto che con la squadra di Conte ogni risultato è possibile.

La partita da considerare come uno scontro diretto, almeno adesso, in attesa dei prossimi risultati, è contro il Genoa, al Grande Torino, il prossimo 16 luglio. Stesso discorso pochi giorni dopo, quando il 19 luglio la squadra granata andrà a giocarsi un altro scontro diretto contro la Fiorentina.

Il 22 ci sarà il match casalingo contro l'incredibile Verona di Juric, poi sarà la volta della Spal a Ferrara, per giocare la penultima gara in casa contro la Roma e chiudere questo difficile campionato contro il Bologna al Dall'Ara.

Partite difficili ma non impossibili dove in gioco ci sarà la lotta per non retrocedere, ma anche un posizionamento in Europa. Partite insidiose dove però il Toro potrebbe anche trovare la via di fare qualche risultato imprevisto, considerando che, a parte la Juve e l'Atalanta, al momento sono tutte squadre abbastanza vulnerabili.