Sogno di una notte di mezzo covid...

In un Paese lontano, anch’esso colpito dal covid come tutti gli altri paesi del mondo, era appena iniziato il campionato di calcio...
06.10.2020 12:30 di Elena Rossin   Vedi letture
Fonte: Torinoggi.it
Domenico Beccaria
© foto di Elena Rossin
Domenico Beccaria

Domenico Beccaria, giornalista, presidente del Museo del Toro, consigliere della Fondazione Filadelfia nonché tifoso granata, nella rubrica “Immortali” del sito Torinoggi.it ha espresso il suo punto di vista sulla vicenda della partita Juventus-Napoli non giocata causa Covid e che potrebbe portare alla sconfitta a tavolino dei partenopei e che ha generato tante discussioni a tutti i livelli e anche tra chi non è tifoso delle due squadre. Ecco che cosa ha scritto:

“In un Paese lontano, anch’esso colpito dal covid come tutti gli altri paesi del mondo, era appena iniziato il campionato di calcio. Il calendario prevedeva per quella giornata un big match tra i campioni in carica ed una delle squadre più accreditate a contendere loro il titolo.

Purtroppo nelle file di quest'ultima squadra alcuni giocatori erano risultati positivi al tampone di controllo, che veniva effettuato con cadenza regolare su tutti i membri del team, per prevenire focolai. Il protocollo stilato da un gruppo di saggi ed esperti, consentiva comunque di disputare l'incontro, perché il numero dei positivi che sarebbero stati impossibilitati a scendere in campo era esiguo, anche se più che sufficiente ad indebolire il gruppo …

Per continuare a leggere quanto scritto da Beccaria cliccare sul seguente link:
https://www.torinoggi.it/2020/10/06/leggi-notizia/argomenti/immortali/articolo/sogno-di-una-notte-di-mezzo-covid.html