ESCLUSIVA TG-Matteo Cantile (Primocanale): "Spezia con il vento in poppa ma l'assenza di Nzola pesa. Toro deludente finora"

15.01.2021 20:30 di Marcello Ferron   Vedi letture
ESCLUSIVA TG-Matteo Cantile (Primocanale): "Spezia con il vento in poppa ma l'assenza di Nzola pesa. Toro deludente finora"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Domani il Torino è atteso dalla sfida contro lo Spezia allo Stadio Olimpico grande Torino. Una sfida da vincere, ma che non sarà affatto facile, visto che la squadra di Italiano finora è stata una delle rivelazioni di questo campionato. Per presentare questa sfida la redazione di TorinoGranata.it ha intervistato Matteo Cantile, giornalista di Primocanale che segue da vicino lo Spezia.

Uno Spezia che arriva a questa partita con il vento in poppa dopo le vittorie contro Napoli e Sampdoria.

"Si, lo Spezia arriva alla partita con il vento in poppa e con una classifica migliore. E' una squadra con un'identità di gioco offensiva ed aggressiva, ma con alcuni problemi difensivi. Contro la Sampdoria è arrivata una vittoria di carattere e meritata, mentre contro il Napoli è stata una di quelle partite che capitano raramente, nelle quali la squadra avversaria tira molte volte in porta ma non riesce a concretizzare, e lo Spezia ne ha approfittato. Contro il Torino la sensazione è quella di uno scontro diretto vista la situazione di classifica".

Ti aspettavi un avvio di campionato così difficile da parte del Torino? 

"No, sinceramente non mi aspettavo un Toro in questa situazione, conosco Giampaolo da quando allenava la Sampdoria e mi aspettavo che avesse bisogno di tempo, ma ormai siamo a gennaio la classifica è deficitaria. Mi aspettavo servisse del tempo ma non mi aspettavo che il Torino facesse così male, mi dispiace per lui". 

Toro e Spezia sono due squadre che di solito cercano di imporre il loro gioco. Chi ti aspetti farà la partita domani?

"In teoria, vista la situazione di classifica e visto che gioca in casa, credo dovrebbe essere il Torino a cercare di fare la partita, anche se ho l'impressione, e un po' il timore, che lo Spezia possa avere un approccio spregiudicato alla gara e che possa concedere degli spazi, e che il Torino in contropiede possa avere delle buone occasioni per approfittarne. Inoltre domani lo Spezia sarà senza Nzola, che in questo momento è uno degli attaccanti più prolifici del campionato, oltre ad essere il riferimento offensivo della squadra".

Proprio l'assenza di Nzola priverà la gara della sfida fra bomber con Belotti. Chi potranno essere, da una parte e dall'altra, gli uomini in grado di decidere la partita?

"Nel Torino dico certamente Belotti, che mi sembra abbia continuato a fornire ottime prestazioni e sia stato uno dei pochi giocatori granata, se non l'unico, a non farsi condizionare, a livello di rendimento, da quest avvio di stagione difficile della squadra. Nello Spezia l'assenza di Nzola pesa, non solo per i gol, ma anche per il fatto che si tratta di un giocatore in grado di far salire la squadra. Io credo che senza di lui l'uomo decisivo sia proprio Italiano, che dovrà capire quale sarà il tipo di partita che la squadra dovrà giocare. In questi due anni è stato lui molto spesso il valore aggiunto di questa squadra. In attacco al posto di Nzola non credo giocherà Galabinov, a mio parere è più probabile un impiego di Piccoli".