ESCLUSIVA TG – Lapadula al Torino? Ecco le ultime

13.07.2021 07:00 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Elena Rossin
Gianluca Lapadula
TUTTOmercatoWEB.com
Gianluca Lapadula
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Il Torino oggi parte per il ritiro di Santa Cristina di Val Gardena e la rosa messa a disposizione di Ivan Juric, chiamato a far voltare pagina alla squadra granata dopo due annate con salvezze acciuffate all’ultimo, è incompleta anche se numericamente alquanto folta. Ma tra giocatori sotto esame e altri sul mercato potrebbe cambiare e non poco prima della fine del calciomercato, martedì 31 agosto.

In attacco, in particolare, l’unica certezza è Sanabria seppur ci siano Belotti, Zaza, Verdi, Falque, il neo acquisto Magnus Warming e i giovani rientrati dai prestiti Millico, Rauti e Edera, quest’ultimo però è alle prese con il recupero dall’operazione a seguito della rottura del legamento crociato, del collaterale mediale e del tendine rotuleo del ginocchio destro.

Numericamente il reparto offensivo granata è persino abbondante, ma continuano ad essere accostati al Torino attaccanti perché Belotti di fatto è stato messo sul mercato da Cairo, che non lo ha blindato e, anzi, ha fatto intendere che potrebbe aspirare ad andare a trovare nuovi stimoli altrove. Zaza è da tempo che viene offerto a destra e a manca dal direttore tecnico Vagnati e Falque, dopo l’ultima stagione passata al Benevento, non pare rientrare nel progetto tecnico. Mentre per quel che riguarda Verdi, Millico, Rauti e Edera, quando sarà a disposizione, saranno valutati da Juric.

Fra gli attaccanti accostati al Torino c’è anche Gianluca Lapadula. il calciatore naturalizzato peruviano ha un contratto con il Benevento fino al 30 giugno 2023, Transfermarkt.it  valuta il suo cartellino  3,5 milioni di euro e lui guadagna uno stipendio di poco inferiore a quelli di Zaza, Verdi e Falque, 1,6 milioni a stagione. Secondo le informazioni ottenute da Torinogranata.it non vi è però stata nessuna richiesta del Torino per Lapadula, almeno per il momento, e molto probabilmente non ci sarà quanto meno fino a quando non saranno ceduti un paio di attaccanti.