Torino-Sud Tirol, le pagelle: Soriano con un po' di fortuna si sblocca, Edera la chiude

06.12.2018 22:52 di Alex Bembi  articolo letto 3760 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Torino-Sud Tirol, le pagelle: Soriano con un po' di fortuna si sblocca, Edera la chiude

Ichazo sv: totalmente inoperoso, l’unico tiro in porta degli avversari risulta imparabile, ma viene il gol viene annullato per un dubbio fuorigioco.

Bremer 5,5: movenze non troppo aggraziate, fondamentali da rivedere. Così come è non pare proponibile da titolare in serie A, ha ragione Mazzarri che lo loda moltissimo, ma non lo schiera mai.

Lyanco 6: lui ha qualità e mezzi fisici superiori, deve ancora mettere minuti nelle gambe prima di riproporsi per una maglia anche in campionato.

Moretti 6: grazie alla sua classe non può patire giocatori di serie C e se la cava senza problemi anche se molti dei suoi avversari sono decisamente più giovani e freschi.

Parigini 5,5: tanta voglia, forse troppa che lo porta a strafare, senza fare mai qualcosa di buono davvero. Qualche accelerazione, anche tante palle perse. Rimandato. (Dal 81’ Rincon sv).

Baselli 6: parte subito male con una brutta palla persa e contropiede regalato. Poi si da da fare, ma non trova mai una giocata vincente. (Dal 59’ Meitè 6: si piazza in mezzo al campo e fa valere la sua presenza).

Lukic 6: partita senza infamia e senza lode. Potrebbe trovare il jolly alla fine con un bel tiro, ma il portiere ospite si oppone in angolo.

Soriano 6: il tiro che sblocca la partita parte dai suoi piedi è vero, ma senza la deviazione decisiva di un difensore probabilmente sarebbe finito innocuo tra le braccia del portiere. I suoi meriti finiscono praticamente qui, la sufficienza è davvero risicata. (dal 71’ Ola Aina sv).

Berenguer 6: un altro fumosissimo che non arriverebbe al 6 se non fosse per la percussione centrale che conclude servendo ad Edera la palla del raddoppio. Negli oltre 80 minuti giocati in precedenza tanti, troppi errori. Una media dribbling riusciti bassissima e le accelerate sulla fascia sempre fini a sé stesse e mai realmente creatrici di pericoli.

Zaza 5,5: lotta e fa a sportellate, ma non è mai pericoloso. Una sola conclusione in oltre 90 minuti, rimpallata da un difensore. Va detto che è lasciato abbastanza da solo lassù, poco supportato e mal servito.

Edera 6,5: su tre tiri in porta del Toro due sono suoi e uno di questi chiude una gara che, incredibile a dirsi, si stava facendo difficile. Non ha giocato una partita da ricordare, ma è stato tra i più propositivi e in finale è risultato decisivo.

Alex Bembi