Torino-Novara 1-0, finale

Bianchi dà la vittoria ai suoi
18.09.2010 16:52 di Marina Beccuti   vedi letture
Torino-Novara 1-0, finale
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

Il Torino vince davanti al suo pubblico e ritrova Bianchi che ha giocato l'intera partita segnando il gol della vittoria. Bertani è rimasto all'asciutto e ora riparte la scalata alla classifica cannonieri da parte di Rolandinho. Lerda però dovrà provvedere a rendere più compatta la difesa che oggi è stata poco concentrata in alcune occasioni. Il Novara ha dimostrato ancora una volta di essere una squadra solida e volitiva che non ha mai smesso di credere nel pareggio, nonostante fosse rimasta in nove. Bella partita, a tratti nervosa, ma nell'insieme corretta.

Secondo tempo

E' finita, il Torino si aggiudica la partita nel derby regionale contro il Novara. Bianchi ha risolto al 5' del primo tempo. Bianchi va a festeggiare sotto la Maratona e chiama anche i compagni. Lo stesso fanno i giocatori del Novara che hanno avuto tanti tifosi al seguito. Fontana rimane solo in campo e va a salutare sotto la Maratona facendo l'inchino ai suoi ex tifosi.

Alla saga degli errori partecipa anche Bianchi che manda di poco fuori un tiro insidioso, tutto solo davanti al portiere avversario.

D'Ambrosio nel recupero se ne va sgroppando sulla fascia, ma sbaglia davanti a Ujikani.

Cinque i minuti di recupero.

Al 42' Ventola si divora il gol del pari solo davanti alla porta con Rubinho ormai battuto. Ma l'attaccante azurro manda fuori.

Al 40' ci prova Bertani, Rubinho non trattiene ma Ventola non ne approfitta. Il Novara anche in nove rimane molto pericoloso in attacco.

Al 37' Marianini di testa va vicino al pareggio, si supera Rubinho.

Esce Lazarevic al 34', tra gli applausi meritati, entra Scaglia che fa il suo nuovo esordio in maglia granata di questa stagione.

Novara in nove per l'espulsione di Porcari, che subisce due ammonizioni. Ma il Torino deve stare attento perchè in difesa è molto distratto e Rubinho sta sbagliando alcuni rinvii.

Al 26' esce Di Cesare per essere stato toccato duro, al suo posto Rivalta. Piccolo giallo sulla sostituzione del difensore, che poteva riprendere. Malinteso tra Lerda ed il giocatore sull'entità dell'infortunio, che non era grave e Di Cesare poteva rientrare. Lerda è molto nervoso per questo fatto.

Novara resta in dieci al 12' per l'espulsione di Ludi che fa fallo su Lazarevic lanciato a rete.

Al 10' entra un ex granata nel Novara, Ventola, al posto di Motta.

Al 7' Novara vicino al gol con Rigoni.

Le due squadre si affrontano a viso aperto e la  partita è piacevolissima.

Ripartono i secondi 45'.

Primo tempo

Si chiude il primo tempo con il Torino in vantaggio. Buona la prestazione dei granata, la partita è stata intensa.

Due i minuti di recupero.

Fallo di De Vezze al limite dell'area, ammonito il granata e punizione per il Novara. Si salva alla grande Rubinho. Da considerare che gli azzurri hanno battuto 6 angoli contro i 2 dei granata.

Al 40' scaramuccia tra D'Ambrosio e Bertani, ammonito il granata. La partita si scalda.

I problemi del Toro arrivano dalla difesa, un po' distratta in alcune situazioni, Rubinho sbaglia anche un rinvio.

Al 35' grande azione Sgrigna-Garofalo, manca il tiro finale.

Al 32' ci prova De Vezze, Ujkani para.

Ottimo il Toro sulla fascia sinistra con Sgrigna e Garofalo che sta giocando molto bene considerando che si è allenato poco in settimana per infortunio.

Al 17' si fa vedere in attacco il Novara con Gonzales, finora la manovra offensiva degli azzurri era stata piuttosto sterile. Un po' duri i difensori sui granata, dopo Bianchi anche Lazarevic deve subire un duro fallo, senza conseguenze.

Al 15' brutto fallo di Marianini, che viene ammonito, su Bianchi, nulla di grave per Rolandinho.

All'11' Bianchi va vicino al raddoppio. Ottimo Toro in questo primi quarto d'ora, dove Lerda ha saputo imbrigliare molto bene la manovra di Tesser.

Torino in vantaggio al 5' con ROLANDO BIANCHI!!! Il bomber si è sbloccato. 

Prima della partita un minuto di silenzio in ricordo del militare romano perito in Afghanistan.

Sono circa cinquemila i tifosi arrivati da Novara. Ma il rapporto con i granata non è idilliaco e si nota con qualche piccola scaramuccia in Curva Filadelfia, dove i tifosi azzurri si sono mischiati con quelli del Torino. Questa è "l'idozia" della Tessera del Tifoso, per chi vuole intendere.

Tabellino

Marcatori: 5' Bianchi (T)

TORINO (4-2-3-1): Rubinho; D’Ambrosio, Di Cesare (Rivalta), Ogbonna, Garofano; De Vezze, De Feudis; Sgrigna, Lazarevic (Scaglia), Iunco (Obodo); Bianchi. A disp.: Bassi, Rivalta, Zavagno, Cofie, Scaglia, Obodo, Pellicori. All. Lerda.

 

NOVARA (4-3-1-2): Ujikani; Morganella, Ludi, Lisuzzo, Gemiti; Marianini, Porcari, Motta (Ventola); Rigoni (Shala); Bertani, Gonzalez (Centurioni). A disp.: Fontana, Centurioni, Drascek, Scavone, Gheller, Shala, Ventola, Rubino. All. Tesser

Ammoniti: Marianini, Porcari (N), D'Ambrosio, De Vezze, De Feudis (T)

Espulsi: Ludi, Porcari (N)

Arbitro: Baracani di Firenze