Torino 0 - 0 Genoa, le pagelle granata. Nessun top, pochi i flop

09.05.2013 08:01 di Matteo Maero   vedi letture
Torino 0 - 0 Genoa, le pagelle granata. Nessun top, pochi i flop
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

In una partita senza emozioni come quella di questa sera, a ottenere pieni voti sono gli sbadigli. Tuttavia, è giusto valutare chi gli sbadigli in parte gli ha provocati.

Gillet 6: Ordinaria amministrazione. Pochi interventi e tutti su conclusioni innocue. Voto politico.

Darmian 6,5: È vivace e scendo molte volte sulla fascia, distribuendo palloni. Da rivedere i cross, troppe volte bassi.

Glik 6: Si fa trovare pronto quelle poche volte che è chiamato in causa. Anche qui, voto politico.

Rodriguez 6: Dimostra reattività ma è ancora meno coinvolto di Glik.

Ogbonna 5+: Questa sera è suo compito impostare il gioco, ma non sempre lo fa adeguatamente, lisciando passaggi semplici e regalando palla al Genoa. Meglio nella ripresa, dove viene spostato a sinistra.

D'Ambrosio 6: Prestazione onesta del numero 3 caivanese, che copre e supporta bene l'azione senza troppo puntate offensive. (Dal 54' Birsa 6,5: Cerca di dare vitalità ai granata con qualche fiammata sulle fasce, da cui partono buoni cross. Se davanti ci fossero stati giocatori adeguati, parleremo di una partita diversa)


Basha 6: Partita di sostanza dell'albanese, che nel primo tempo cerca di impostare e nel secondo torna al suo ruolo abituale.

Vives 5.5: invalutabile la prestazione dell'afragolese, semplicemente presente in campo. Ha fatto appena il suo dovere, senza infamia ne lode.

Brighi 6.5: La sua presenza a centrocampo si sente. Torna allo smistamento dei palloni e lo fa in maniera ottima. Peccato che spesso siano passaggi all'indietro.


Cerci 6.5: Da buon cavallo di razza, cerca perennemente l'affondo, talvota trovandolo. Tuttavia, un infortunio lo costringe ad uscire. (Dal 56' Barreto 5,5: tra il senza voto e la valutazione. Decidono per lui un gol mancato e la solita poca incisività.)

Bianchi 6: Il capitano svolge il suo compito, ma è sempre troppo isolato e "controllato". Inspiegabile la sostituzione. (Dal 65' Meggiorini 5: anche lui tra la non valutazione ed il voto. Tuttavia, non bastano i polmoni per riscattare una prestazione incolore in attacco).

 

All. Ventura 5.5: Mette in campo una formazione ultradifensiva per contrastare una formazione ancor più difensiva, ma la mossa si rivela sbagliata. Mai come oggi, il Torino doveva scendere in campo con la mentalità d'attacco tipica del 4-2-4 o del 4-2-3-1. Errore strategico da parte del genovese, che però non ha da mangiarsi le mani, visti i risultati altrui.