Tachtsidis: "A Torino per crescere"

Il centrocampista greco vuole essere pronto per giocarsi le sue chance.
10.01.2014 15:42 di Marina Beccuti   vedi letture
Tachtsidis: "A Torino per crescere"


Giorno di presentazioni presso la sala stampa dell'Olimpico, dove Petrachi ha introdotto il neo acquisto, Panagiotis Tachtsidis. "E' stata un'operazione condotta a fari spenti, preferivamo non fare tanto clamore per evitare di arrivare secondi, sono contento che sia arrivato. Tocca a lui mostrare il suo valore, non ha ancora espresso le sue potenzialità, qui può crescere con un allenatore che lo può migliorare, bisogna avere un po' di pazienza perchè fisicamente non è al top, ma troverà il suo spazio. Arriva in prestito ma ci sono accordi per cui alla fine possiamo esercitare il diritto di riscatto", queste le parole di Petrachi presentando il giocatore.

Tachtdisis ha cominciato: "Ieri ho fatto due allenamenti con i compagni, il gruppo è bellissimo, conosco la storia, sono contento di essere qui".

Il centrocampista greco ha poi aggiunto: "Sapevo che tipo di Toro avrei trovato, mister e compagni, forse ho sbagliato le mie scelte precedenti, adesso sono qui per crescere e con mister Ventura ce la posso fare. Io non sapevo che il Toro mi seguiva già da tre anni, me l'ha detto il mio procuratore e questo mi dà ancora più stimoli. Sono contento di essere qui. Voglio essere al top per fare bene al Toro. Prima di tutto penso alla mia squadra attuale, poi se farò bene spero di andare ai mondiali. Voglio fare quello che mi chiede il mister e lavorare al massimo. Il mio idolo era Patrick Vieira".

Essendo in Italia da quattro anni Tachtsidis aveva già avuto modo di incontrare il Toro in serie B, tra le fila del Verona: "Non c'è paragone rispetto al Torino di due anni fa con questo attuale, è migliorato tantissimo". Riguardo al modulo preferito ha chiarito: "Mi sento meglio davanti alla difesa nel 4-3-3, ma vado bene anche nel 3-5-2". La scelta del numero 77 è come portafortuna: "Mi piace perchè mi ha portato bene e con questo numero sono arrivato in Italia".