Sull'Italia troppi dubbi sulle scommesse

02.06.2012 09:18 di Marina Beccuti   vedi letture
Sull'Italia troppi dubbi sulle scommesse
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Perdere le amichevoli in vista di un Europeo o un Mondiale pare porti bene all'Italia, così si può pensare in positivo dopo la scoppola inflitta agli Azzurri dalla Russia (0-3). Ogbonna ha giocato nella ripresa al posto dell'ex granata Balzaretti, ma ormai il disastro era già compiuto. Si ha l'impressione che però questa volta la "strana" scaramanzia non sortirà qualcosa di positivo. Il calcio scommesse e le polemiche annesse non sono un bel biglietto da visita per il viaggio in Polonia e Ucraina, soprattutto perchè Prandelli non ha avuto le palle per prendere determinate decisioni, da uomo "etico" come si vuol riconoscere. Ma pensate un po' se magari tra quei quaranta sfigatelli che hanno scommesso, qualcuno fa pure parte dei 23 aggregati per andare agli Europei. Sia chiaro, tolto Criscito, nessuno dei nomi caldi fatti in questi giorni, Bonucci e Buffon, hanno ricevuto avvisi di garanzia, ma da un uomo come Prandelli c'era da aspettarsi che, per il bene e la serenità dell'ambiente, questi due li avesse lasciati a casa e nessuno venga a dire che c'è solo Buffon in grado di fare il portiere della Nazionale, perchè abbiamo più bravi portieri che centravanti in questo momento in Italia (farebbe proprio schifo Sorrentino, per esempio?). Speriamo che Prandelli effettivamente abbia fatto le scelte di testa sua, ma avere due, che possono anche essere innocenti, fino a che non si è condannati lo sono tutti, ma sui quali si è scatenata la bufera, non fa bene alla Nazionale, che dovrebbe rappresentare il meglio dell'Italia calcistica e invece ricalca l'involuzione del nostro paese negli ultimi anni, compresa la tragedia del terremoto in Emilia. Se Prandelli ascoltasse il parere della gente, basta andare su Twitter o Facebook per rendersene conto, capirebbe che alle persone perbene, ed in Italia ce ne sono ancora tante, Buffon e Bonucci non sono ben visti in Nazionale. Perchè possono essere innocenti ma il dubbio permane e non fa bene. E in un clima di recessione come questo, dove sale la disoccupazione, ci sono sempre più poveri, non si spendono soldi per la prevenzione di terremoti e inondazioni, fa solo "schifo" pensare a quanti soldi ha buttato via Buffon (1,5 milioni di euro), che ha ragione a dire che ne può fare quello che vuole, ma a me uno come lui non mi rappresenta per nulla. Mi spiace solo per Ogbonna, che merita ben altri compagni vista la sua intelligenza e personalità.