Srweb - Toro, infortuni e rientri

21.10.2009 11:48 di Marina Beccuti   vedi letture
Fonte: www.srweb.eu
Srweb - Toro, infortuni e rientri
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Giacomo Morini

Meglio non farsi mai mancare nulla - sembra questo il dogma che campeggia ironicamente sul muro d'ingresso dello spogliatoio granata ... anzi dell'infermeria del Toro.



Coppola fratturato ed operato, Gasba "distorto" per una buca malandrina, Belingheri affaticato muscolarmente (con quelle gambe filiformi) e Zanetti dolorante alla caviglia formano il quartetto di centrocampo fermo ai box ... non c'è che dire.



Fermo restando che le alternative, per fortuna, non mancano e per un Gasba che va c'è un Leon che arriva, anche se il primo scorcio di gara dell'honduregno non ha lasciato un gusto particolarmente saporito nella bocca dei tifosi, il Toro vestito da Colantuono per la Reggina sarà comunque competitivo.



Rientrano fra i ranghi anche Vantaggiato e Gorobsov, vero oggetto misterioso granata, e la penuria di centrocampisti darà spazio nuovamente a Saumel e tranquillità a Loviso, che avrà così modo di far vedere quali siano le sue reali capacità.



Insomma non c'è molto di che lagnarsi e forse proprio questi infortuni metteranno fine almeno per un po' alla girandola di cambi, proposta da Colantuono, nella formazione iniziale.



Segnaliamo anche il probabile rientro di Loria il cui impiego ad intermittenza, stile luci natalizie, dovuto a problemi fisici di natura varia, un po' condiziona la difesa granata: lui e Angelone Ogbonna sono in assoluto i nostri centrali preferiti, anche se Zoboli si è ben comportato e "brivido" Pratali, non ce ne voglia, alla fine non ci è dispiaciuto (soprattutto in attacco).



Venerdì l'incrocio pericoloso con la Reggina darà comunque finisca la partita un primo verdetto su questa prima parte di campionato: in caso di vittoria si dirà che la squadra ha preso consapevolezza della propria forza ed ha imparato a gestirsi; se finisse in parità non sarebbe uno scandalo ma ci sarebbe da lavorare duro, ma comunque la regolarità invocata inizierebbe ad avere senso; in caso di sconfitta una grossa crepa si aprirebbe in casa granata.



Discorso ben diverso per la Reggina (ma in fondo chissenefrega) e ne parliamo solo perchè c'è Novellino.
Reggina senz'anima e che si frantuma alla prima difficoltà ... non vi ricorda nulla questo ritornello?
Meglio non infierire, ma ricordarsi che c'è anche la possibilità di prendersi una prima rivincita sportiva contro l'ex bolognese Volpi, che contribuì in maniera fattiva (si dice così) all'affondamento della nave granata, comunque di per se già abbondantemente alla deriva.



Di motivi per andare allo stadio venerdì sera ce ne sono parecchi, senza contare che Frosinone e Cesena se ne stanno "impunemente" davanti e che pur essendo effettivamente troppo presto per tirare le somme, ci farebbe più piacere essere al posto loro.



Un ultimo pensiero del mattino per chi festeggiò la retrocessione granata dando il benvenuto, anzi il ben tornato al Toro in B: Lori ed il Mantova in piena crisi, Presidente e tifosi in lite e classifica che parla di una Lega Pro in arrivo ... a differenza loro ci spiace che la favola Mantova volga alla fine (forse solo perchè gufare porta un po' sfiga).






GMC