Settimana cruciale per il Toro

10.03.2009 08:08 di Marina Beccuti   vedi letture
Settimana cruciale per il Toro
TUTTOmercatoWEB.com

I granata tornano a lavorare in vista della trasferta di Bergamo, campo ostico per il Torino, ma che negli ultimi anni ha riservato anche sorprese positive (come l' 1-2 del 26-11-2006). Il derby perso, ma a testa alta, deve essere dimenticato per fare sì che la forza mentale della squadra, ottenuta a fatica da Novellino, non venga vanificata da un risultato negativo. Qualcuno teme infatti che, dopo sette risultati utili consecutivi i granata, rivedendo le zone basse della classifiche, si perdano d'animo. Invece non dev'essere così, perchè bisogna trovare immediatamente il pronto riscatto.

Intanto sono da verificare le condizioni di Corini e Rosina, usciti acciaccati dal derby, ma sopratutto Novellino deve ritrovare Bianchi. Sette milioni di euro in panchina sono uno schiaffo al mercato estivo e Cairo chiaramente non ha gradito la scelta, anche se ha fatto finta di niente. Purtroppo il centravanti bergamasco non ha ancora ritrovato il passo che aveva mostrato a Reggio Calabria, in quanto questo è ormai il terzo anno in cui non riesce a segnare con regolarità. Non c'è dubbio, il Torino ha bisogno di trovare la via del gol, ma questo è un problema che si trascina da tempo.

Per quanto riguarda le diretti concorrenti alla salvezza è saltato Mario Beretta sulla panchina del Lecce, al suo posto è arrivato Gigi De Canio, dopo il suo breve trascorso al QPR di Briatore. Beretta è stato esonerato dopo un pareggio, ma la dirigenza salentina aveva capito che la squadra non era più con il suo allenatore. Proprio il tecnico milanese, che non ha trascorsi importanti da giocatore, è insegnante di educazione fisica, era stato incluso tra i papabili alla panchina granata per la prossima stagione.