ROSINALDO non ha dubbi: "Yes, Turin"

16.10.2008 08:12 di Marina Beccuti   vedi letture
Fonte: Alessandrorosina.it
ROSINALDO non ha dubbi: "Yes, Turin"
TUTTOmercatoWEB.com

L'importanza di avere un giocatore ambito da molti club aiuta anche la componente mediatica, perché, proprio grazie a Rosina anche il Toro torna in Europa, prima di farlo, si spera prima possibile, con i risultati in campo. Cairo ha detto chiaramente che Rosina non si muove da Torino e il giocatore stesso ha ribadito, senza troppi giri di parole, che non è ancora giunto il momento di pensare ad un'esperienza all'estero e che il suo unico interesse del momento è il Toro ed il suo imminente rientro contro il Cagliari.


Cairo ha fatto intendere di essere lusingato dal fatto che il Tottenham potesse essere attratto dal suo pupillo, questo aiuta non solo ad aumentare il valore del singolo giocatore, ma dell'intera rosa. Che il Toro abbia degli estimatore oltremanica lo dimostra il fatto che Grella è andato al Blackburn e Di Michele al West Ham. Accordi trasversali con il calcio inglese potrebbero prendere anche un giro inverso, ovvero acquistare qualche giocatore interessante dal campionato attualmente più quotato d'Europa

Non è una novità che il Torino abbia un certo seguito in Gran Bretagna, in primis per la tragedia simile a quella toccata al Manchester United, che perse alcuni giovani campioni in un incidente aereo, poi per aver annoverato negli anni sessanta Law e Baker, due stelle inglesi che in Italia non si comportarono proprio da professionisti, ma avevano molto talento. Denis Law vinse in seguito il Pallone d'Oro ed ora è un collaboratore proprio dello United. Ma gli inglesi si sa amano molto più degli italiani la storia passata del calcio, dove la memoria non muore mai, ma viene sempre alimentata. Non per niente nel Regno Unito ricordano sempre con molta emozione la tragedia di Superga. Per questo il Torino, nonostante le crisi passate degli anni novanta fino all'avvento di Cairo, rimane una delle squadre italiane più amate.

L'interesse da parte del Tottenham per Rosina potrebbe anche non essere del tutto verosimile perché la fonte è un tabloid scandalistico, come il "News of the World", proprio lo stesso media che diffuse le immagini di Max Mosley durante un festino sadomaso. Però il fatto interessante è che il nome di Rosinaldo ha varcato i confini nazionali e insieme a lui anche il Torino. La società granata ha fiutato alla grande che disputare qualche amichevoli estiva nel paese della regina più famosa al mondo, è utile a livello mediatico per far conoscere il granata oltre i confini nazionali. Una strategia che sta dando i suoi primi frutti.