Pesa l'assenza di Loria, sale Ogbonna

01.10.2009 08:32 di Marina Beccuti   vedi letture
Pesa l'assenza di Loria, sale Ogbonna
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

Qualcuno ha storto il naso quando è arrivato Simone Loria al Torino, invece si sta dimostrando uno degli acquisti più azzeccati, un difensore che potrebbe ancora giocare tranquillamente in A, invece ha accettato di tornare a casa e scendere in B. La sua assenza è senza dubbio un problema per la difesa granata, fortuna che il giocatore è in ripresa e Colantuono lo sta recuperando.

Chi invece è cresciuto moltissimo è Angelo Ogbonna, 21 anni, che esordì in A, grazie a Zaccheroni, a soli 19 anni e si sta dimostrando diligente non solo in campo ma anche fuori. L'altra faccia della generazione Balotelli, come ha scritto La Stampa, anche perchè in campo non ha atteggiamenti da divo, ma da giocatore solido e attento che pensa più al bene della sua squadra che a se stesso. Nelle partite in cui ha giocato ha spesso cambiato partner, prima con Loria, poi insieme a Zoboli ed infine con Pratali a Frosinone, ma con tutti si è trovato a suo agio, segno della sua buona duttilità.

Ormai è un punto fermo del Torino di Colantuono e già l'anno scorso si parlava di Ogbonna come uno dei giovani più interessanti del panorama italiano, lui è italiano tra l'altro, essendo nato a Cassino da genitori nigeriani. Foschi l'ha elogiato come si legge ancora su La Stampa: "Sarà uno dei centrali più forti in Italia e se continuerà a crescere così sarà fisso in Nazionale", detto da uno che ne intende non si può che prospettare ad Ogbonna un grande futuro. La speranza è che possa proseguire nel Torino e non doverlo rimpiangere in seguito perchè finito in una delle tante big alla ricerca di giovani talenti costruiti da altri.

Ogbonna deve essere l'inizio di una generazione cresciuta in casa, come Vailatti e Bottone per esempio, perchè il futuro del calcio è questo. Un esempio è Wenger, grande coach dell'Arsenal, il quale, a fronte della possibilità di spendere 50 milioni di euro sul prossimo mercato, ha asserito di preferire far crescere i suoi giovani. Un bel risparmio per i Gunners.