Perchè Cairo non può protestare?

13.11.2008 08:06 di Marina Beccuti   vedi letture
Perchè Cairo non può protestare?
TUTTOmercatoWEB.com

Tutti urlano e fanno la voce grossa spesso a sproposito, se la fa Cairo insorge mezzo mondo sportivo. Ma stare zitti a volte fa male, magari rende signori, ma il calcio non ha il tipico gene anglosassone, siamo latini, anzi mediterranei, dunque polemizzare fa parte della nostra indole italica e poi, insomma, anche se è vero che il Toro deve pensare a segnare e non a frignare contro gli arbitri, qualche torto l'ha subito davvero.

Non è possibile che il Toro per due partite di seguito, contro Sampdoria e Palermo, abbia dovuto subire l'annullamento di due gol buoni che, nel caso di Genova, avrebbero potuto cambiare le sorti dell'esito della partita. E ce ne ha messo il presidente granata di tempo prima di protestare, proprio quando si è accorto che qualcosa non funzionava e c'erano troppe distrazioni da parte della terna arbitrale a sfavore.

Il fatto che abbia nuovamente protestato per il gol annullato ad Amoruso contro il Palermo, partita poi finita 1-0 per il Toro, con rete di Saumel, ha creato un vespaio incredibile soprattutto in Sicilia, prima trovando le ire di Zamparini, che ha definito vergognosa l'espulsione di Nocerino, per arrivare a Lo Monaco, Dg del Catania, prossimo avversario dei granata.

Lo Monaco, che non è nuovo ad esternazione piuttosto colorite, andare a vedere alla voce Mourinho, ha tuonato contro Cairo dicendo che avrà avversi non solo i tifosi rossoazzurri, ma addirittura tutta la popolazione di Catania. Motivo? Cairo lamentandosi starebbe cercando favoritismi domenica. Ma quando mai, lo si è visto dopo la partita contro la Doria che favoritismi ha avuto da Rizzoli, che ha annullato al Toro un altro gol valido.

Il Catania probabilmente è più forte del Toro in questo momento e lo dice la classifica, ci sono sette punti di differenza, ma domenica ciascuno gioca per fare bene in campo, senza chiedere favoritismi a chichessia. Cairo purtroppo paga ancora il suo noviziato in A e come spesso accade il Toro dà sempre fastidio a qualcuno, senza ragione, perchè se c'è una squadra che in questi anni ha incassato ed ingoiato tanto, questa è proprio il Torino. Vogliamo tranquilliazzare Lo Monaco, Cairo quando ha protestato non pensava certo al Catania, ma solo quanto successo contro il Palermo, tra l'altro nemico storico degli etnei.

Che dire: domenica ci aspettiamo un bello spettacolo, augurandoci che dell'arbitro non se ne accorga nessuno, vorrà dire che ha fatto il suo dovere.