Marchisio: un affare ai limiti dell'incredibile che sarebbe meglio evitare

09.06.2018 16:02 di Alex Bembi  articolo letto 7076 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Marchisio: un affare ai limiti dell'incredibile che sarebbe meglio evitare

I media si stanno rimbalzando da qualche ora una suggestione di mercato ai limiti dell'utopico: il DS Petrachi starebbe tentando di convincere Claudio Marchisio a sposare la causa granata. In effetti dopo un'annata travagliata, le altre opzioni per il principino portano in Cina, Emirati Arabi Uniti o Stati Uniti. Niente di particolarmente affascinante per un giocatore con un curriculum invidiabile e che a 32 anni, avrebbe ancora almeno un paio di stagioni di livello prima di svernare nei paradisi dorati del calcio, privi di stimoli a parte il lato economico. Inoltre il giocatore, davvero poco utilizzato da Allegri nelle ultime due stagioni, troverebbe spazio da titolare inamovibile e non dovrebbe nemmeno fare le valige per cambiare casa. C'è da valutare bene però: come accoglierebbe la piazza un simbolo bianconero, cresciuto a pane e Juventus, società che non ha mai lasciato dal 1993 eccezzion fatta per una stagione in prestito a Empoli? E lo stesso Marchisio, avrebbe gli stimoli giusti per indossare una maglia che ha per tutta la carriera avuto come principale rivale? Sulla bontà dell'innesto per la mediana di Mazzarri non si discute, ma in certe occasioni, come questa, si va davvero oltre il semplice calcio giocato. L'operazione, se portata a termine, avrebbe davvero dell'incredibile. Forse però, con tutti i giocatori di altrettanto valore al mondo, sarebbe meglio virare su un obiettivo meno complicato.