Con il Crotone Falque e Belotti hanno il dovere (e piacere) di dare una svolta al Torino. Ma non basta...

03.03.2018 12:18 di Marina Beccuti Twitter:    vedi letture
Con il Crotone Falque e Belotti hanno il dovere (e piacere) di dare una svolta al Torino. Ma non basta...
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Iago Falque sembra più motivato di Andrea Belotti a fare il trascinatore del Toro per cercare quei punti che da qui in avanti saranno determinanti per andare in Europa. Però, prima di dire ogni settimana che la squadra crede di essere ancora in gioco per un posto in Europa, bisogna essere concentrati in partita e dare il massimo per concretizzare l'obiettivo primario, utile anche per mantenere i giocatori importanti. Il progetto deve partire dall'alto, i primi a crederci devono essere i dirigenti granata, non basta, forse, il solo allenatore a creare l'atmosfera giusta per svoltare, anche perchè Mazzarri è arrivato da poco tempo e si è trovato a gestire, probabilmente, una bella patata bollente.

Non servono gli striscioni di protesta dei tifosi al Filadelfia, tanto per far vedere in modo soft che sono presenti e non sono contenti, serve una virata vera da parte di tutti, che elimini questa specie di apatia e quasi depressione da parte dell'ambiente. Ci vorrebbe qualcuno che possa dare la scossa, sia presente e ci metta la faccia per dare la carica e strigliare i giocatori per motivarli. Forse questo personaggio non c'è ancora e allora Cairo, se davvero vuole fare grande il Toro, lo cerchi per la prossima stagione. Non uno allineato a dire sempre le solite cose, ma parli chiaramente, si prenda le responsabilità e ci metta anche un pizzico di fantasia per dare una scarica di autostima.