Bianchi, che rientro!

09.01.2011 09:14 di Marina Beccuti   vedi letture
Bianchi, che rientro!
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

Mancava ufficialmente da 56 giorni, ma il bomber, seppur non nella sua migliore condizione fisica, ha segnato un gol di pregevole bellezza, un tiro che non ti aspetti, così veloce da vedere solo la rete che si è gonfiata improvvisamente. Il bomber ha poi voluto festeggiare e condividere con i compagni quella prodezza che ha riportato il risultato in parità. Si è trepidato per il suo ritorno di campo, ogni giorno si controllavano i miglioramenti, Rolandinho ha stretto i denti per forzare il recupero, ha lavorato quando gli altri festeggiavano il Natale perchè, pur avendo delle doti naturali innate, solo con il lavoro si ottengono certi risultati e Bianchi non si tira mai indietro. Ultimo a lasciare l'allenamento, primo ad arrivare, ma bisogna dire che il Torino l'ha migliorato molto, ma lui stesso è riuscito ad entrare più di altri nella sua magia, ha saputo conquistarsi l'affetto che ha circondato solo i più grandi e degni attori della maglia granata. E' lui il vero erede di Pulici? Diciamo di sì, senza offendere nessuno, questa volta anche lo stesso Puliciclone non potrà dire che i giocatori attuali sono tutti fighetti. Rolly non lo è pur avendo molta grazia estetica. Ma lui è un capitano coraggioso e ieri non ha avuto paura a immolarsi per la causa granata, prendendo anche qualche botta di troppo. Bentornato Capitano.