Torino-Reggina, le pagelle granata

25.10.2009 09:44 di Marina Beccuti   vedi letture
Fonte: www.tuttoreggina.com
Torino-Reggina, le pagelle granata
TUTTOmercatoWEB.com

SERENI: Se non fosse per la parata su Brienza dopo soli 56 secondi ad inizio gara avrebbe meritato un sv, non viene mai impegnato dall’attacco amaranto, normale amministrazione. VOTO 6


RUBIN: Dalla sua fascia di competenza arriva qualche cross interessante, incaricato di marcare Buscè . Non lo fa spingere e lo limita. VOTO 6


OGBONNA: In difesa è un colosso, Cacia non riesce a svincolarsi dal difensore di origine nigeriana. Sull’unica occasione capitata sui piedi dell’attaccante reggino, riesce a deviare il tiro in angolo. Dà sicurezza a tutto il reparto, uno stopper d’altri tempi. VOTO 7


ZOBOLI:
Alla Reggina sarebbe servito un difensore così, va sempre sulla palla e riesce a tenere alta la difesa granata. Difensore di grande esperienza. Assieme a Ogbonna formano un duo invalicabile. VOTO 6,5


COLOMBO: Nel primo tempo si gioca solo dalla sua parte. La destra è la sua fascia, fa quello che vuole, avanza quando serve e ha gran fiato per rientrare a difendere. Costa nel primo tempo non riesce a contenerlo. Da lui i cross più pericolosi. VOTO 6,5


DIANA
: Entra a pochi minuti dalla fine senza incidere. VOTO SV


BOTTONE: Centrocampista di quantità, pressa e recupera palloni importanti. Nel secondo tempo si rende pericoloso con un tiro da fuori finito sopra la traversa. Poi nel secondo tempo a risultato ottenuto si preoccupa solo di aiutare la difesa. VOTO 6


GOROBSOV: Esordio assoluto per lui, giovane centrocampista argentino di grandi prospettive,
entra al posto di Bottone. VOTO SV


SAUMEL: Il migliore a centrocampo, una guida per la squadra. Regista impeccabile, detta i tempi e quando vuole avanza a supporto delle punte. Il faro del Torino. VOTO 7


LOVISO: Un primo tempo un pò in ombra, non viene servito molto dai compagni.
Nel secondo tempo rientra più motivato e fa girare più palla. Si porta anche in avanti rendendosi pericoloso con un bel tiro da fuori di sinistro che impegna Cassano. VOTO 6


BELINGHERI: Colantuono gli dà fiducia e lo mette trequartista. Molto attivo in mezzo al campo, appena può tira verso la porta reggina. Su un cross di Bianchi colpisce di testa con scarso risultato. Poi al 45’ su un cross dalla destra del solito Colombo ribattuto dalla difesa, scarica un gran destro dal limite che finisce all’angolino destro di Cassano e lo trafigge. VOTO 7


DI MICHELE: Al 31’si ritrova la palla tra i piedi, tira verso la porta, ma il tiro è debole è prevedibile. Il furetto di Guidonia oltre a qualche bel lancio per il compagno di reparto e qualche passaggio a smarcare i compagni, fa davvero poco. Era l’avversario più temibile, ha un pò deluso. VOTO 6


BIANCHI: Segna sempre lui. Capocannoniere della serie B, per la serie cadetta è un lusso. Nel secondo tempo sull’angolo battuto da Loviso, Santos non marca adeguatamente Rolandinho che con una rovesciata capolavoro mette a segno il colpo del ko. Nel primo tempo in netto fuorigioco, involatosi fermo la porta viene fermato da Capelli al momento del tiro.Altra occasione al 32’ con un tiro alto sopra la traversa. Ottima prestazione dell’ex reggino, oltre a essere pericoloso in area, tiene palla e fa avanzare la squadra. VOTO 7,5


ARMA: Pochi minuti per il giovane attaccante marocchino che nella Spal ha segnato 14 goal. Altro esordio assoluto. Entra a gara ormai chiusa per la standing ovation di Bianchi. VOTO: SV


COLANTUONO: Mister Colantuono può festeggiare il suo 47° compleanno con una vittoria fondamentale per il suo Toro. Nelle ultime 3 gare giocate in casa il Torino aveva raccolto solo 1 punto. Un primo tempo in perfetto equilibrio, che viene sbloccato dal goal di Belinghieri. Poi nella ripresa arriva il goal di Bianchi a chiudere definitivamente la gara. La sua squadra non concede nulla agli uomini di Novellino, tranne quell’occasione di Brienza. Fase difensiva impeccabile e fase offensiva da perfezionare, ma se continua così il Torino non si smuoverà da quelle posizioni. VOTO 7,5