Srweb - Toro, Governo ombra

02.01.2009 17:48 di Marina Beccuti   vedi letture
Fonte: www.srweb.eu

Non è certamente questo il “luogo” per affrontare argomenti politici, ma le dichiarazioni ad orologeria sull’Affaire Mister X impongono, comunque la pensiate, un paragone: il Toro ha il suo governo ombra.

 

Nei tempi dell’antica Roma nei momenti di scontro con i Patrizi, i Plebei si rifugiavano sull’Aventino (uno dei sette colli capitolini), gli sconfitti politici sempre in quel periodo trovavano casa su quel colle, che tornò d’attualità e divenne simbolo d’opposizione durante il periodo fascista, quando dopo la morte di Matteotti, i deputati contrari al regime li si riunivano in attesa del ripristino della legalità.

 

Ai giorni nostri l’opposizione all’attuale governo, imitando i deputati in fuga sull’Aventino, “governa nell’ombra” dicendo e facendo il contrario di chi in realtà decide.

 

Sull’utilità di questa pratica lasciamo a voi il giudizio finale, ci interessa piuttosto analizzare quello che sta accadendo in casa granata, o meglio intorno al Toro con un suo governo ombra ormai delineato instauratosi sulla rocca di Cavour.

 

Le dichiarazioni, alquanto ovvie per altro, del fantomatico Mister X fatte per bocca dei suoi avvocati e tra poco anche dai suoi commercialisti, in un momento che vede il calcio giocato in vacanza o ricaricare le pile, hanno il pregio di regalarci argomenti di discussione diversi dai soliti e la capacità di creare una aspettativa sulla quale bisognerebbe riflettere.

Qual è la reale necessità di questa situazione, di un governo parallelo di una squadra di calcio?

Quali sono i reali interessi che si nascondono dietro a questa operazione di lancio di un evento, l’offerta di Mister X, che sarà sicuramente un “evento mediatico”?

 

Queste sono in fondo le domande che i tifosi e gli amanti del granata si stanno ponendo in questo inizio d’anno.

 

Se fosse solo una trovata commerciale per tenere vivo l’interesse intorno al mondo un po’ depresso della tifoseria dopo il non brillante inizio di stagione, probabilmente sarebbe il male minore, ma l’idea che ci si sta facendo in giro è quella che si stia preparando il terreno per il cambio di proprietà.

 

Cairo ha chiaramente detto che di vendere non se ne parla, certo che però avere una spina nel piede come questa, alla lunga può anche stancare.

 

Pederzoli dice che si acquisterà un terzino, il governo ombra ne prende due. Si cerca un centrocampista, Mister incognita tramite i portavoce, rifà tutto il reparto tenendo però i migliori attuali e acquistando Totti. Bianchi segna poco, Cairo vuole mettere in piedi un complesso scambio con il Genoa (Stellone-Sculli)? Ma perché, si ribatte dall’altra parte, vogliono prendere Sculli, noi puntiamo a Milito.

 

Gli sponsor attuali? Non scherziamo, ce ne saranno di nuovi e più munifici.

 

Insomma di questo passo i tifosi del Toro si ritroveranno con una grandissima squadra, 5 stadi a disposizione, uno per allenarsi, uno per le amichevoli, uno per l’estate tutto in ombra, uno per l’inverno sempre al sole e uno per giocare la Champions da 100.000 posti! Senza dimenticarsi del ponte sullo stretto che quello in fase di promesse non deve mai mancare.

 

Va bene la favola dei Re Magi che a Natale arrivano con oro, incenso e mirra tutti rigorosamente granata, va benissimo fare una bella discussione sui sogni che vorremmo veder realizzati, va altrettanto bene giocare agli investigatori privati per capire chi fra Osella e Acqua S.Anna si aggiudicherà il panettone granata … però dopo aver scherzato per un pochino, adesso forse sarebbe meglio dire basta.

 

Se c’è questo qualcuno, questo nome che ci stupirà, forse sarebbe meglio che si dichiarasse, anche perché non crediamo che, se dicesse che vuole comprare il Toro, perderebbe anche un solo milligrammo di polvere d’oro dai suoi forzieri.

 

Il gioco sta diventando antipatico perché danneggia il Toro, quello vero, reale, quello che si sta allenando per la ripresa del campionato, quello che sta andando sul mercato per acquistare i tasselli mancanti, quello che deve vendere i pezzi di troppo … insomma quello che i tifosi vanno a vedere allo stadio e per cui tifano.

 

Nei cinema ed in televisione di film di fantascienza se ne vedono parecchi e a meno che questo signore, Mister X, zappando la sua vigna non abbia trovato la lampada con il famoso genio dentro, tramite i suoi avvocati, i suoi commercialisti o chi vuole lui … se esiste batta un colpo, altrimenti risparmi alle nostre coronarie, già piuttosto provate dai dribbling di Rosina.

 

Con tutti i Ministri veri ed ombra che abbiamo, con tutti i deputati che esistono, con i governi di Regione, Provincia, Comune, Comunità montane, collinari, Circoscrizioni, che vediamo proliferare in giro, ritrovarci anche con il governo ombra del Toro appare un po’ esagerato … anche se ad onor del vero questo non ci costa un beneamato tallero, provoca solo un po’ di prurito.

 

 

GMC