Torino, sfatare le trasferte

30.11.2008 08:22 di Marina Beccuti   vedi letture
Torino, sfatare le trasferte
TUTTOmercatoWEB.com

La squadra di De Biasi arriva a Siena forte del suo 1-1 conquistato domenica sera contro il Milan. Una partita che, al di là del punto conquistato che non ha smosso di molto la classifica, ha riconsegnato un Toro pimpante che può dire la sua in questo campionato. Non solo, ma dopo tante tribolazioni arbitrali, i granata hanno anche sfatato le decisioni sfortunate, dopo quattro gol buoni non convalidati, è arrivato un rigore a favore che ha permesso al Toro di pareggiare la rete dei rossoneri ma, al di là del penalty, gli uomini di De Biasi meritavano sicuramente il pari.

Ora però il Torino deve cercare di fare risultato in trasferta, come ha sottolineato mister De Biasi nella conferenza stampa di sabato, dove ha dato una sorta di vademecum della sopravvivenza ai suoi: più cinici e pragmatici, soprattutto diventare grandi. In parole povere la squadra deve crescere, avere più personalità per credere nelle proprie possibilità. Non sarà facile perchè il Siena di Giampaolo, un allenatore che era nel taccuino di Cairo ma poi fu scelto Novellino, rappresenta uno dei giovani allenatori emergenti che sa far girare la squadra con molta solidità e concentrazione. I bianconeri sono una compagine che sa aspettare l'avversario al varco, per colpirlo nel momento di maggior debolezza, come successe contro la Fiorentina, beffata nel finale. Il Siena ha nel gioco corale la sua maggior forza, dove tutti si sacrificano per rendere corta e compatta la manovra, senza partire a spron battuto ma giocando con intelligenza. Il Toro dovrà rispondere senza troppa foga, aspettando il momento opportuno per colpire senza scoprirsi troppo.

Tra i singoli, i granata dovranno fare attenzione alle punizioni del giovane Galloppa, Kharja può trovare sempre il jolly vincente, senza dimenticare Vergassola, un ex che può sempre far male e che che ormai da anni dirige la manovra del centrocampo senese. Nel Torino uno dei pochi dubbi di De Biasi riguarda il partner d'attacco di Stellone, in pole position c'è Amoruso, ma non è escluso che Bianchi abbia una chance, in trasferta potrebbe sentire meno il peso della pressione per sbloccarsi sotto rete. 

 

Queste le probabili formazioni di Siena-Torino

 

Siena (4-3-1-2): 85 Curci; 2 Zuniga, 13 Rossettini, 90 Portanova, 30 Del Grosso; 23 Jarolim, 8 Vergassola, 14 Galloppa; 10 Kharja; 18 Ghezzal, 32 Maccarone. (46 Manitta, 16 Moti, 21 A. Rossi, 6 Barusso, 17 Forestieri, 11 Calaio', 7 Frick). All. Giampaolo

Torino (4-4-2): 1 Sereni; 19 Diana, 14 Natali, 50 Pratali, 33 Rubin; 32 Colombo, 4 Dzemaili, 8 Barone, 10 Rosina; 30 Stellone, 11 Amoruso. (99 Calderoni, 22 Di Loreto, 3 M. Pisano 6 Ogbonna, 90 Bianchi, 27 P. Zanetti, 9 Abbruscato). All. De Biasi

Arbitro: Morganti di Ascoli Piceno