Torino, Giampaolo a caccia della prima vittoria: domani il Lecce in coppa Italia

27.10.2020 09:30 di Emanuele Pastorella   Vedi letture
Torino, Giampaolo a caccia della prima vittoria: domani il Lecce in coppa Italia
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

Turnover, ma non troppo: Marco Giampaolo, dopo il primo punto conquistato da quando è approdato in granata con il 3-3 di Reggio Emilia contro il Sassuolo, ha già cominciato a pensare alla coppa Italia. E, anche per cercare di dare un minimo di fiducia a un ambiente in subbuglio per l’ultimo posto in classifica insieme al Crotone, non dovrebbe stravolgere l’undici tipo già visto in campionato. Qualche cambio, però, è inevitabile, anche perché poi si entrerà in una settimana chiave: la Lazio domenica, il Genoa a Marassi mercoledì e il Crotone l’8 novembre, è lì che il tecnico e i suoi si giocheranno una buona fetta di credibilità. Ma domani c’è la coppa Italia, con il Lecce che si presenterà alle 14 allo stadio Olimpico Grande Torino, che dopo il nuovo dpcm tornerà a non poter più ospitare nessuno spettatore almeno fino al 24 novembre prossimo. Giampaolo cerca il primo successo con il Toro, considerando anche il pre-campionato l’unica vittoria è arrivata all’esordio contro il Novara in amichevole, e punta a rivedere già domani le buone indicazioni avute a Reggio Emilia. In porta, però, potrebbe dare fiducia a Vanja Milinkovic-Savic: il serbo aveva le valigie pronte, tanto che il club aveva già proceduto con il rinnovo per un’altra stagione con Ujkani, ma durante gli allenamenti ha impressionato il tecnico che lo ha voluto confermare in granata. Ora il classe 1997 è pronto a tornare a difendere la porta granata, non accade dal 20 maggio del 2018. Davanti a lui, se tra i centrali si rinnova il ballottaggio a tre tra Bremer, Nkoulou e Lyanco, sulle fasce è previsto qualche cambiamento: Vojvoda ha dimostrato di essere in ottima condizione ma Singo è in rampa di lancio, sull’out opposto c’è Murru pronto a dare riposo a Rodriguez. Poi, in mediana, la linea verde scalpita: un po’ con Segre, voglioso di spazio dopo l’esordio in serie A nel finale della sfida contro l’Atalanta, e un po’ con Gojak, che ancora aspetta i primi minuti vestito di granata e che oggi verrà presentato alla stampa. Davanti, invece, il Gallo è intoccabile: o con Verdi o con Bonazzoli, Belotti sarà il punto fermo del Toro anche in coppa