Possibili sviluppi a breve per Barreto, Gillet e Gazzi

Trattative in corso con Udinese, Bologna e Siena per dare a Ventura i giocatori che gli servono. Fra i tifosi qualche dubbio sulla condizione di Barreto che nelle ultime stagioni ha avuto problemi di tipo muscolare, ma il brasiliano è guarito.
13.06.2012 11:18 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Elena Rossin per TorinoGranata.it
Possibili sviluppi a breve per Barreto, Gillet e Gazzi
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

Si fanno sempre più pressanti le trattative che il Torino sta conducendo per accontentare Ventura. E’ risaputo che il mister granata predilige giocatori che hanno caratteristiche ben precise e che si adattano alla sua concezione del gioco oltre che, nel caso di stranieri, conoscano bene il campionato italiano, ecco perché preferisce avere in rosa giocatori che ha già allenato. Anche l’anno scorso quando approdò al Torino chiese alcuni giocatori che poi non fu possibile ingaggiare perché il club granata militava in serie B, quest’anno il problema è stato risolto ed ecco che tornano di moda alcuni calciatori, fra questi Barreto, Gillet e Gazzi.

Petrachi quindi in questi giorni sta sentendo e incontrando ripetutamente i dirigenti di Udinese, Bologna e Siena per arrivare all’accordo su questi giocatori e portarli ad indossare la maglia granata. Oltre tutto questi tre calciatori sono della massima importanza per affrontare la serie A, in quanto costituirebbero l’asse verticale della squadra: Gillet in porta, Gazzi a centrocampo e Barreto in attacco. E’ evidente che una volta che si hanno delle certezze in questi ruoli chiave diviene anche più semplice allestire la rosa.

Gillet è ritenuto da Ventura il portiere ideale perché, oltre ad essere il padrone indiscusso dell’area, sa impostare l’azione ed è preciso nei passaggi con i piedi, quest’ultima caratteristica è imprescindibile per dare il via alle manovre. Gazzi è un centrale capace sia nella fase difensiva sia in quella offensiva. Barreto è una seconda punta idoneo anche a fare l’ala sia destra sia sinistra, benché il suo piede preferito sia il destro. Che questi tre giocatori rappresentino quello che serve al Torino è indubbio, l’unica remora dei tifosi è sul brasiliano che nelle ultime due stagioni ha avuto molti infortuni di tipo muscolare, ma il giocatore li ha superati. Sicuramente il Torino farà tesoro di quanto accadde lo scorso anno con Surraco, in arrivo sempre dall’Udinese, infatti solo dopo averlo preso il club granata scoprì fino a che punto aveva le ginocchia parecchio fragili, non per nulla durante la stagione non ha potuto sempre dare il suo contributo anche per questo motivo, però nella parte finale del torneo, quando stava bene, ha fatto vedere che i numeri li aveva.
Il lavoro in casa Toro non manca per mettere a disposizione di Ventura la rosa formata all’ottanta per cento per l’inizio del ritiro fissato per il 13 luglio a Sappada in provincia di Belluno, nei prossimi giorni si attendono sviluppi, ovviamente positivi, e non solo su Barreto, Gillet e Gazzi.