Ore 15 scattano i 90 minuti di fuoco: questa volta Toro non si può sbagliare nulla!

15.05.2021 10:30 di Elena Rossin   Vedi letture
Fonte: Elena Rossin
Ore 15 scattano i 90 minuti di fuoco: questa volta Toro non si può sbagliare nulla!
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport


Una stagione racchiusa in 90 minuti. Questo è il tempo che resta al <b>Torino</b> per non consegnarsi al dover sperare che siano gli altri a decidere il proprio destino. La gara di oggi alle 15 con lo <b>Spezia</b> infatti dirà chi dei due si salverà. La <b>vittoria</b> è l’<b>unico obiettivo</b> perché chi la otterrà renderà ininfluente ciò che farà il <b>Benevento</b> domani con il Crotone in virtù dei quattro punti che adesso hanno in più granata e aquilotti rispetto ai sanniti.

Dopo la batosta dei sette gol subiti dalla squadra di <b>Davide Nicola</b> dal <b>Milan</b>, figlia dell’aver voluto puntare tutto sulla partita di oggi schierano dall’inizio con i rossoneri buona parte dei giocatori di riserva per preservare quasi tutti i titolari per questo scontro diretto, il Torino deve completare l’opera non sbagliando nulla. Con <b>Izzo</b> e <b>Nkoulou recuperati</b> la difesa tornerà quella che dà le maggiori garanzie con l’aggiunta di Bremer. L’assenza per <b>squalifica</b> di <b>Linetty</b> e quella degli <b>infortunati Murru</b> e <b>Milinkovic-Savic</b> tolgono solo qualche alternativa in panchina, ma non cambiano nulla nell’undici titolare e anche la spada di Damocle sulle teste dei <b>diffidati Belotti</b>, <b>Zaza</b> e <b>Lukic</b> incombe meno.

A onor del vero anche in caso di sconfitta il Torino potrebbe ritrovarsi domani salvo se il Crotone, già retrocesso, battesse il Benevento. Ed è innegabile che al Torino eventualmente restino il recupero con la <b>Lazio</b> martedì e l’ultima partita guarda caso proprio con il Benevento per raggiungere la salvezza nel caso oggi sfugga, ma entrambe le ipotesi renderebbero ancora più pesante una stagione iniziata male e proseguita tra alti e bassi con l’onta dei sette gol beccati dal Milan. E non si vuole neppure prendere in considerazione che il Torino possa perdere le prossime tre partite e il Benevento vincere le sue ultime due perché non si possono fare calcoli: questa volta non si può sbagliare nulla!