Ora l'ambiente deve ricompattarsi, nel nome del Toro

18.02.2020 22:49 di M. V.   Vedi letture
© foto di Marina Beccuti
Ora l'ambiente deve ricompattarsi, nel nome del Toro

Disertare le presenze allo stadio o agli allenamenti a porte aperte non aiutano il Toro ad uscire da questa situazione. La stagione non va ancora considerata buttata proprio perché ancora è aperto il pericolo di mancare il nuovo obiettivo stagionale, quello della salvezza. Longo è stato chiaro, i fatti portano su questa direzione e per raggiungere tale "traguardo" occorre rimettere a posto alcuni tasselli fondamentali affinché la ruota giri per il verso giusto senza intoppi. Tra questi tasselli c'è il pubblico granata, che ha fatto il primo passo emozionandosi e applaudendo il ritorno sotto la Mole di Moreno Longo. E proprio per il fatto di dover lottare per evitare una retrocessione che sarebbe dannosa oltre ogni dire, è giunto il momento di mettersi a disposizione di chi, come lo stesso Longo, è granata nel sangue e di tutto ha bisogno tranne che di una contestazione da parte dei propri beniamini. Ora conta solo il Toro.