Nicola, stesso entusiasmo di Miha. Ma è più equilibrato

21.04.2021 06:32 di Marina Beccuti Twitter:    Vedi letture
Nicola, stesso entusiasmo di Miha. Ma è più equilibrato
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

L’ultimo allenatore granata che ha lasciato degli ottimi ricordi nel cuore dei tifosi granata è stato Mihajlovic, proprio l’allenatore che questa sera incontrerà il Toro, per una partita che sembra essere più importante per i granata, che non è ancora entrato nella zona sicurezza, mentre il Bologna è comunque vicino a quei 40 punti che determinano la sicurezza per restare in serie A. Sette punti in più rispetto al Toro, 37 a 30, che significa per i felsinei che, in caso di vittoria, raggiungerebbero proprio la quota salvezza matematica, mentre tre punti sarebbero una bella boccata d’ossigeno per i granata.

Intanto proseguirebbero nel trend positivo delle ultime partite, inoltre altri tre punti sarebbero fondamentali per entrare in una situazione di maggiore sicurezza, considerando anche i tre punti fatti dalla Fiorentina contro il Verona. Il Toro però deve recuperare la partita contro la Lazio, sperando che succeda, ma nessuno crede che la Lazio vincerà il ricorso al Collegio di Garanzia del Coni. Quindi il Toro recupererà quella partita e potrebbe anche fare punti, così come è successo contro la Roma.

In una cosa in particolare il gioco di Nicola assomiglia a quello di Miha, i tiri in attacco, contro la Roma sono stati ben 23, di cui 11 in porta. Per vedere questi numeri bisogna andare proprio al 2017, quando c’era proprio il tecnico serbo, che però aveva una squadra meno equilibrata, perché i granata subivano di più che con Nicola, quindi l’attuale mister ha dato un’impronta diversa alla sua squadra, osare, ma senza rischiare esageratamente.